Speciale
Domande e Risposte
Psicologia

Che tipi sono quelli che non sanno mantenere un segreto?

Chi rivela un segreto non ha tutte le colpe. La riservatezza, infatti, potrebbe dipendere dalla persona che fa la confidenza.

Si dice che il modo migliore per fare sapere a tutti un nostro segreto sia dire alla persona prescelta: «Mi raccomando, non dirlo a nessuno!». A tutti, infatti, capita di ricevere delle confidenze da amici o parenti. E a tutti (o quasi) è però capitato di raccontarle ad altri, nonostante non andrebbe fatto.

Allora, perché confidiamo un segreto altrui? E in quali casi succede? Esistono delle persone meno affidabili a cui rivelare informazioni? Sono le domande che si sono posti alcuni psicologi esperti in comportamento dell'Università dell'Arizona (Usa). E la conclusione non è stata affatto scontata.

Gli studiosi hanno esaminato i risultati di nove ricerche nelle quali veniva chiesto ai partecipanti quanto spesso avessero deciso di rivelare un segreto di qualcuno e anche quali fossero le motivazioni dietro quelle decisioni. Prendendo in considerazione un'ampia varietà di segreti, dall'essere infelici sul lavoro all'infedeltà sessuale, dall'essere in stato di gravidanza a volere chiedere un divorzio, i partecipanti hanno ammesso di aver rivelato i fatti altrui in media il 30% delle volte. E nel caso di confidenze fatte direttamente da parenti o amici intimi, leggermente di meno: il 26% delle volte. In pratica, un segreto su quattro viene quindi rivelato.

Come mantenere un segreto. Secondo il team di ricercatori, la motivazione dipenderebbe dall'integrità della persona che rivela il segreto da conservare. Ovvero, se chi ha qualcosa da nascondere è una persona egoista oppure che non segue troppo i principi morali, siamo molto più propensi a divulgare i suoi segreti rispetto a quanto accadrebbe con una persona piacevole, generosa e leale che rispettiamo e stimiamo. Ecco, dunque, quando si riesce a mantenere un segreto: dipende soprattutto da chi ce lo dice.

Ogni mese su Focus in edicola  trovi centinaia di curiosità nello Speciale Focus Domande& Risposte

1 maggio 2022 Raffaella Procenzano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us