Psicologia

Se traffichi al cellulare cammini da stupido

Il passo si fa più cauto, la visione periferica più distratta: una strategia che libera risorse per parlare o scrivere messaggi, ma che è pericolosa in caso di ostacoli improvvisi.

Che la nostra attenzione di pedoni mentre armeggiamo con lo smartphone fosse ai minimi storici, già lo sapevamo: chi non si fa violenza per metterlo in tasca almeno quando attraversa al semaforo? Ora però il potere distraente del cellulare mentre si cammina emerge nel dettaglio, grazie a uno studio che si è concentrato su questo aspetto della sicurezza stradale.

Come ubriachi. Matthew Timmis, ricercatore dell'Anglia Ruskin University di Chelmsford (Gran Bretagna), ha pensato di far luce sul tema dopo aver visto una persona che camminava oscillando lentamente nelle prime ore del mattino. Era un po' presto perché fosse brilla: osservandola, è emerso che stava scrivendo al cellulare.

La prova. Timmis e colleghi hanno dotato 21 volontari di un sistema di eye tracking e di sensori di movimento per capire come riuscissero a evitare due ostacoli posizionati su un tracciato di 5,6 metri mentre erano impegnati a scrivere o leggere un messaggio, oppure in una chiamata.

Al rallentatore. I soggetti hanno adottato un passo più cauto e guardingo rispetto alla camminata normale. Chi stava scrivendo ha compiuto falcate più corte del 38% con entrambi i piedi e alzato la gamba del 18% in più per affrontare il gradino. Il tragitto ha subìto più deviazioni risultando, alla fine, più lungo del 118% per chi scriveva e camminava.

Dove mi trovo? Anche lo sguardo all'ambiente circostante è parso diverso, e non solo per chi chattava: i volontari impegnati in una conversazione si sono focalizzati su particolari irrilevanti nei dintorni, mentre chi era libero dal cellulare si è concentrato sul gradino il 60% in più delle volte.

I rischi. Per i ricercatori quella adottata dai pedoni al telefono è una strategia di sicurezza che riduce l'impegno richiesto alla memoria di lavoro (quella che presiede all'esecuzione di diversi compiti nello stesso momento). In questo modo si liberano risorse per usare il telefono, ma si diviene più vulnerabili a incidenti in caso di un evento improvviso, come il passaggio di un altro pedone.

10 luglio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us