Psicologia

Se dici una bugia ti si scalda il naso

Mentire non fa crescere il naso come accadeva a Pinocchio, ma lo fa scaldare: lo rivelano i termogrammi dei "bugiardi".

Le bugie hanno le gambe corte, e il naso... bollente. Proprio così. Mentire non farà allungare il naso, come succedeva a Pinocchio nella fiaba, ma di certo - è stato provato scientificamente - fanno scaldare la zona intorno al naso e quella corrispondente all'angolo interno degli occhi. L'hanno scoperto due ricercatori dell'Università di Granada nel corso di alcuni esperimenti con la tecnica della termografia applicata all'ambito della ricerca psicologica.

La termografia è una tecnica basata sul rilevamento della temperatura, in questo caso corporea: maggiore è la temperatura di una parte del corpo, maggiore è la quantità di radiazioni che le telecamere termiche catturano; i diversi gradi di calore saranno poi rappresentati con colori differenti nell'immagine elaborata, chiamata termogramma (nella foto).

Proprio la termografia ha dimostrato che quando i soggetti testati mentivano, la temperatura del naso e dei muscoli interni dell'occhio cresceva (i risultati dello studio, parte di una tesi di dottorato, saranno pubblicati prossimamente).

Responsabile di questo effetto è una parte di corteccia cerebrale chiamata insula, che fa parte del cosiddetto "circuito della ricompensa". Secondo gli esperti l'insula sarebbe implicata nel controllo e nella regolazione della temperatura corporea e si attiverebbe solo quando esprimiamo sentimenti veri, "reali". Quanto più l'insula è in attività, tanto più autentici saranno i sentimenti espressi da una persona, minore sarà la variazione di temperatura. Ovviamente vale anche il contrario: quando esprimiamo sentimenti fasulli, mentendo, l'insula sarà poco attiva e la variazione di temperatura più consistente. Ecco perché il naso va "a fuoco" se diciamo una bugia.

Sai smascherare un bugiardo? Scoprilo con questo multimedia

Bugie e sport: quali sono state le scuse più assurde invetate per nascondere il doping?

Interessanti anche altri effetti osservati nel corso degli studi termografici: per esempio, quando compiamo uno sforzo di concentrazione il volto tende a raffreddarsi, mentre quando siamo in preda all'ansia la faccia si riscalda. L'eccitazione sessuale fa crescere la temperatura nella zona del petto e dei genitali, e se una persona particolarmente empatica vede qualcuno sottoposto a una scarica elettrica sul braccio, anche il suo braccio si scalderà.

6 dicembre 2012 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us