Speciale
Domande e Risposte
Psicologia

Quando rispondiamo d'impulso siamo più sinceri?

Quando ci troviamo a dover rispondere d'impulso, senza avere il tempo di riflettere, essere sinceri non dipende dal carattere. Ecco invece che cosa accade nel nostro cervello.

Quando rispondiamo d'impulso non siamo quasi mai sinceri: se ci vengono fatte delle particolari domande a bruciapelo, e non abbiamo tempo di riflettere, spunta quasi sempre fuori il conformista che è in noi. Risultato? Più che dare risposte oneste, diciamo agli altri quello che vogliono sentirsi dire.

Quando rispondiamo d'impulso siamo più sinceri?
Questa notizia è tratta da Focus Domande e Risposte 63. © Focus D&R

Pensaci un po' su. Lo ha dimostrato un esperimento dell'Università della California a Santa Barbara. Ad alcuni volontari è stato chiesto di dare una risposta semplice, sì o no, a una serie di affermazioni riguardo il proprio carattere (per esempio ascolto sempre con attenzione gli altri), entro un massimo di undici secondi oppure prendendosi tutto il tempo necesario per pensarci su.

Sotto pressione. Dopo aver esaminato anche il carattere e la tendenza dei partecipanti a essere accomodanti con il prossimo, il coordinatore dello studio, il neuroscienziato John Protzko, è arrivato alla conclusione che quando siamo sotto pressione tendiamo a dire ciò che è socialmente accettabile e desiderabile, ma che non è per forza la verità.

 

Troppa fretta. Spiega il neuroscienziato: «Abbiamo la convinzione che l'uomo abbia una mente divisa in due parti, una intuitiva e animale, e l'altra razionale, che deve tenere sempre sotto controllo la prima: un'idea diffusa è che, rispondendo velocemente e senza pensare, si possa accedere alla parte non mediata del raziocinio, più istintiva e sincera. Invece, con la fretta, prevale il desiderio di sembrare virtuosi, anche a costo di dire bugie».

17 marzo 2020 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us