Psicologia

Quando nasce la prospettiva

La capacità di vedere figure e paesaggi tridimensionali rappresentati in un disegno o in un’immagine è tipicamente umana. Ma a che età impariamo a vedere nelle linee tracciate su un foglio un oggetto a tre dimensioni? Prestissimo, secondo i risultati di un recente studio già a quattro mesi siamo capaci di interpretare la prospettiva. Per determinarlo Sarah Shuwairi dell’Università di New York ha usato gli “oggetti impossibili”, ossia rappresentazioni tridimensionali di oggetti irrealizzabili proprio perché assurdi da un punto di vista prospettico. La ricercatrice ha preso a campione 30 bambini e li ha posti di fronte a immagini di oggetti impossibili alternate a oggetti possibili, che riproducevano oggetti reali. In questo modo ha scoperto che i piccoli guardano per più tempo gli oggetti irreali, segno che – come gli adulti – tentano senza riuscirci di decifrarne il senso. La scoperta, secondo Shuwairi, fa luce sugli importanti meccanismi, a quanto pare molto precoci, che ci permettono di decifrare l’aspetto della realtà che ci circonda e di attribuirne un senso.

Nella foto: la "scala impossibile" resa celebre dallo psichiatra britannico Lionel Penrose. Questo oggetto impossibile è stato citato in un famoso quadro dall’artista olandese Maurits Cornelis Escher (clicca sull'immagine per vedere il quadro)

26 marzo 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us