Perché quando si ha fame si diventa aggressivi?

Il buco nello stomaco vi annebbia la mente, tirando fuori il peggio di voi? Esiste una plausibile spiegazione scientifica per questi momenti di "buio". Per prevenirli, basta giocare d'anticipo.

corbis_42-28875251
La fame può trasformarci in personaggi irriconoscibili.|John Lund/Stephanie Roeser/Blend Images/Corbis

Dopo alcune ore a stomaco vuoto diventate intrattabili, soprattutto con il partner? A provocare parte delle scenate in orario da pasto sono i bassi livelli di glucosio nel sangue.

 

Il controllo degli stimoli aggressivi richiede energia, e il glucosio è l'unica fonte energetica accettata dal nostro cervello. Se non ne produciamo abbastanza, la rabbia ha la meglio sulle buone maniere: è stato scientificamente dimostrato che livelli accettabili di zucchero nel sangue sono determinanti per la felicità della vita di coppia.

 

E adesso... sfogati! In uno studio pubblicato la scorsa estate, i ricercatori della Ohio State University hanno monitorato i livelli di aggressività di entrambi i membri di 107 coppie di coniugi per tre settimane. Ai soggetti sono state fornite bamboline voodoo con 51 spilloni, per rappresentare la "dolce" metà, ed è stata data la possibilità di assordare il coniuge con rumori più o meno molesti. Chi aveva livelli di glucosio nel sangue più bassi ha inflitto più punture nelle bambole, e torturato il partner con rumori più lunghi e fastidiosi, di chi mostrava livelli di zucchero nella norma.

 

Non uguale per tutti. Altre ricerche hanno dimostrato, per esempio, che chi beve limonata zuccherata si comporta, nei minuti seguenti, in modo più pacifico di chi ha bevuto un placebo. Molto dipende, naturalmente, anche dalla velocità e dall'efficienza con cui l'organismo metabolizza il glucosio. Ecco perché, a parità di ore di digiuno, alcuni risultano più simpatici di altri.

 

A proposito di cibo:

 

30 Dicembre 2014 | Elisabetta Intini
Più letti di Comportamento
Perché stiamo insieme?
Più CONDIVISI di Comportamento
Perché stiamo insieme?