Perché le riunioni iniziano sempre in ritardo?

riunioni
Il ritardo alle riunioni? Un circolo vizioso - Foto: Thinkstock

Perché è diffusa una cultura organizzativa che tollera il ritardo. Infatti, se i ritardatari sono aspettati, si innesca un circolo vizioso: i partecipanti arriveranno regolarmente dopo l’orario previsto perché hanno imparato che le riunioni non iniziano mai secondo programma e che la puntualità non è un valore importante per quel gruppo di lavoro.

Per evitarlo, chi coordina la riunione dovrebbe essere sempre in orario, chiedere di avvisare di eventuali ritardi e sottolineare quelli non giustificati.

Ritardi fastidiosi
Anche perché le riunioni improduttive compromettono la motivazione dei collaboratori, come rilevato da un sondaggio dell’Università della Nord Carolina su 195 lavoratori statunitensi: più di un terzo delle riunioni inizia dopo l’orario fissato o è disturbato dall’arrivo dei ritardatari, con ripercussioni negative sul clima di lavoro e una perdita per le aziende Usa di 37 miliardi di dollari l’anno.

Tuttavia, un ritardo di 5 minuti può essere accettato: non infastidisce i colleghi perché i primi minuti vengono impiegati per salutarsi.

Ti può interessare:
6 dritte per andare d'accordo con il capo
Noisli, il sito per ritrovare la concentrazione al lavoro
Qual è il giorno più brutto?

19 Maggio 2014