Psicologia

Perché le donne si truccano?

Uno psicologo di Gettysburg ha scoperto le ragioni del maquillage femminile e ha spiegato perché le donne si truccano.

Perché le donne mettono il rossetto sulle labbra e si rifanno il trucco? Forse perché aumentare i contrasti di colore sul viso fa apparire più giovani.

Inconscio. Lo suggerisce uno studio di Richard Russell, professore di psicologia al college di Gettysburg in Pennsilvanya (Usa), secondo il quale il maquillage femminile ci influenza al momento di stabilire l'età di una donna. Si tratterebbe di un meccanismo inconscio.

Consapevoli che il volto femminile presenta più contrasti di colore rispetto a quello maschile, Russell e il suo team hanno analizzato le immagini di 289 donne tra i 20 e i 70 anni per scoprire che i processi di invecchiamento rendono labbra, occhi e sopracciglia più pallide, mentre la pelle col tempo prende un colorito più scuro.

Contrasto e vecchiaia. Questo fa sì che si attenuino i contrasti del viso, più evidenti nelle donne più giovani. L'occhio riesce a cogliere in pieno questa differenza, anche se chi osserva non ne è consapevole. Per validare la loro ipotesi, i ricercatori hanno fatto un ulteriore esperimento, sottoponendo a 30 studenti le foto di altre 150 persone, a cui avevano alterato i contrasti del viso con un programma di fotoritocco. Risultato: gli intervistati nel 93% dei casi hanno confermato di trovare più vecchio un volto in cui il contrasto tra il colore della pelle e quello degli occhi, delle sopracciglia e delle labbra era meno evidente.

25 marzo 2013 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us