Focus

Perché i videogame scorrono da sinistra a destra?

Uno studio inglese suggerisce che ciò dipende dal funzionamento del cervello. Per adesso è un'ipotesi, ma la regola del "verso destra" vale anche nelle culture dove si legge e scrive "verso sinistra".

reu_gm1ea6c19zi01
| REUTERS/Kevork Djansezian

Perché nei videogiochi a scorrimento orizzontale si è imposta la prassi del movimento da sinistra verso destra? Tutto dipenderebbe dal funzionamento del nostro cervello, secondo uno studio scientifico. Le cose, però, sono meno immediate di così.

 

L'analisi scientifica. Lo studio presentato su Perception da Peter Walker, psicologo e docente presso l'Università di Lancaster, ha analizzato migliaia di dipinti e fotografie presenti su Google Images. Lo scopo era di evidenziare se esiste una modalità standard nella rappresentazione del movimento di oggetti animati e inanimati all'interno di immagini statiche.

 

L'analisi ha confermato quanto già noto, e cioè l'esistenza di una convenzione grafica che «prevede di rappresentare un soggetto inclinato nella direzione in cui si muove, e di aumentare l'inclinazione per suggerire una maggiore velocità». L'aspetto originale della ricerca è l'avere evidenziato che il verso dell'inclinazione è sempre verso destra. Esiste una spiegazione legata al funzionamento del nostro cervello? Walker ipotizza di sì e propone alcune linee guida per future ricerche che verifichino, o smentiscano, questo assunto.

 

L'effetto SNARC. Il lavoro di Peter Walker può essere collegato ad alcune ricerche condotte nei primi anni Novanta nel campo delle neuroscienze cognitive, quando Stanislas Dehaene e colleghi evidenziarono il cosiddetto effetto SNARC (Spatial-Numerical Association of Response Codes). L'ipotesi è che il nostro cervello adotti un'organizzazione spaziale delle informazioni legate agli ordini di grandezza, e in particolare che esista una linea numerica mentale che posiziona a sinistra i numeri piccoli e a destra quelli grandi.

 

Questa ipotesi scientifica è stata poi sviluppata cercando di capire se l'effetto SNARC è legato alla struttura e al funzionamento del cervello oppure sia determinato da fattori culturali. Esperimenti condotti con individui di cultura araba (che scrivono e leggono da destra verso sinistra) non hanno consentito di fare chiarezza e di fatto la comunità scientifica ancora discute sulla natura biologica e/o culturale dell'effetto SNARC.

 

La questione dei videogame. È innegabile che nella maggior parte dei casi un videogioco a scorrimento orizzontale si muove da sinistra verso destra. Questo succede anche nel caso di Super Mario, uno dei titoli più celebri di Nintendo, che arrivando dal Giappone dovrebbe in teoria invertire l'effetto SNARC - se questo fosse di origine esclusivamente culturale: nella terra del Sol Levante, infatti, si scrive e si legge da destra verso sinistra.

 

Se dunque l'evidenza empirica suggerisce che potrebbe esserci una ragione profonda per la quale lo scorrimento orizzontale si è affermato proprio verso destra, la scienza non può ancora fornire risposte definitive. Le ricerche di Peter Walker, così come quelle legate all'effetto SNARC, mettono sul piatto interessanti spunti di riflessione. Ma, come spesso accade, il passaggio dall'ipotesi alla tesi è tutt'altro che scontato.

 

18 marzo 2015 | Aldo Fresia