Psicologia

Per un imprenditore, l'azienda è come un figlio

Letteralmente: lo dimostrano le scansioni cerebrali, che evidenziano anche il rischio di pensare alla propria attività come a un'estensione di sé.

Si dice che le idee siano "partorite" e poi accudite come proprie creature: ora ne abbiamo le prove scientifiche. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Human Brain Mapping, gli imprenditori sperimentano, per il proprio business, un amore simile a quello di un padre per un figlio.

Confronto. I ricercatori della Aalto University di Helsinki hanno misurato intensità di affetto, emozioni positive evocate, vicinanza e fiducia di 21 padri nei confronti dei figli e di 21 imprenditori verso la propria azienda, prima con un questionario e poi sottoponendo i volontari, tutti tra i 25 e i 45 anni, a risonanza magnetica funzionale (fMRI) mentre guardavano foto del proprio pargolo o brand.

Ogni scarrafone... I padri esaminati non erano uomini d'affari, e gli imprenditori non erano businessmen seriali, bensì concentrati sulla crescita di una singola impresa. L'orgoglio, l'amore e la soddisfazione espressi dai padri e dagli imprenditori nei confronti di figli o aziende ha ovviamente surclassato i sentimenti provati per i bambini, o le attività altrui (con gli imprenditori più portati a sopravvalutare la propria "creatura" rispetto ai padri).

Accecati dall'amore. Chi si sentiva profondamente legato all'azienda, inoltre, ha mostrato pattern di attivazione cerebrale simili a quelli osservati nei padri di fronte a immagini dei propri figli, con l'attività nelle regioni implicate nella cognizione sociale - l'attività mentale che permette un'analisi obiettiva delle situazioni - che diminuisce davanti al proprio pupillo.

I rischi. Più i volontari si mostravano sicuri di sé, minore era l'attivazione delle aree coinvolte nella valutazione logica delle emozioni. La prova che quando un'attività è vista come una propria estensione, si rischia di non giudicare più la situazione in modo obiettivo. Se il coinvolgimento emotivo in quello che si fa è una delle chiavi del successo, chi ha aziende troppo personalizzate farebbe meglio a cercare ogni tanto consiglio all'esterno.

9 aprile 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us