Psicologia

Papà dove sei?

Le ragazze cresciute da madri single "incappano" in una gravidanza molto più spesso delle coetanee che vivono in una famiglia normale e a ranghi completi.

Papà dove sei?
Le ragazze cresciute da madri single "incappano" in una gravidanza molto più spesso delle coetanee che vivono in una famiglia normale e a ranghi completi.

L'abbandono paterno viene 'letto' dalle figlie come segno di inaffidabilità del maschio.
L'abbandono paterno viene "letto" dalle figlie come segno di inaffidabilità del maschio.

I papà, relegati al ruolo di comprimari dalla figura della mamma, adesso si riprendono la scena. Bruce J. Ellis, psicologo dell'University of Canterbury, in Nuova Zelanda, ha infatti scoperto che le ragazze che crescono senza il padre manifestano una precoce attività sessuale e corrono più rischi di restare incinte. Lo studio, condotto su 242 giovani statunitensi e 520 neozelandesi di età compresa fra i 5 e i 18 anni, prevedeva annuali “interviste” di controllo alle ragazze e alle loro madri. Ellis ha così scoperto che negli Stati Uniti è la sola assenza del padre a determinare la precocità sessuale delle adolescenti e il conseguente rischio di restare incinte, mentre in Nuova Zelanda giocano un ruolo anche altri fattori “corollari”.
Madri instabili, figlie in ansia. In entrambi i Paesi, le ragazze cresciute da madri single “incappano” in una gravidanza molto più spesso delle coetanee che vivono in una famiglia normale e a ranghi completi. La frequenza è 8 volte superiore quando l'abbandono paterno avviene prima dei 5 anni e 3 volte maggiore quando capita tra i 6 e i 13 anni.
Ellis ha ipotizzato due teorie per spiegare questa precocità sessuale. Da un lato la “partecipazione” alla vita sentimentalmente instabile delle madri. Dall'altro l'elaborazione dell'abbandono paterno come segno di inaffidabilità del maschio, il timore di non riprodursi e la conseguente “ansia” di riuscirci. Questa disistìma porterebbe anche a privilegiare la scelta di relazioni brevi.

(Notizia aggiornata al 13 agosto 2003)

24 luglio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us