Psicologia

Mentiamo col sorriso: è scientifico

Creato il più grande database al mondo di espressioni mimiche facciali: ha permesso ai ricercatori di capire che faccia facciamo mentre diciamo bugie.

Nel corso degli anni sono stati fatti numerosi studi per capire se ci sono segnali gestuali o espressivi che permettano di smascherare un bugiardo. I ricercatori dell'Università di Rochester (New York) ora hanno fatto un passo in più: hanno messo assieme il più grande database di espressioni al mondo e, tra le altre cose, hanno scoperto che "naso lungo" e "gambe corte" c'entrano poco con le bugie: invece, quando le diciamo ci spunta un sorriso.

Dalle espressioni del viso, di solito, si deduce lo stato d'animo di una persona. Ora uno studio dice che il volto è in grado di rivelare anche chi mente e chi no. Chi dice una bugia sfodera un sorriso finto e ingannevole. © tlab.princeton.edu

Con quella faccia un po' così. Gli studiosi hanno scoperto che, statisticamente, chi è sincero, quando risponde alle domande, contrae gli occhi sforzandosi di ricordare la risposta giusta.

Chi mente invece sfodera un finto sorriso: è il cosiddetto sorriso di Duchenne - dal nome dello studioso francese che l'ha analizzato - quello con i muscoli delle guance tirati verso i muscoli degli occhi. Finora questo sorriso è sempre stato associato a una genuina sincerità, ma i ricercatori rivelano invece che maschera subdole menzogne.

L'interrogatorio. Per lo studio hanno analizzato 1,3 milioni di frame video di diverse espressioni facciali. Tutte sono state ottenute facendo interagire coppie di individui, con uno che pone domande seguendo un protocollo e l'altro che risponde. A volte con sincerità, altre volte (su indicazione) mentendo.

Gli studiosi hanno esaminato le espressioni dei candidati e le hanno catalogate, ed è in questo modo che hanno rilevato le espressioni ricorsive: al momento di mentire i volontari "indossavano" sempre la stessa espressione, sfoggiando un sorrisetto di circostanza.

Col naso caldo. Questo significa che in futuro chi vuole dire una bugia potrà cambiare espressione e mascherare meglio la sua menzonga? Fortunatamente no: gli studiosi hanno visto che il sorriso di Duchenne è involontario: non è possibile tenerlo sotto controllo. Così come non è possibile mantenere... il naso freddo: qualche anno fa due ricercatori dell'Università di Granada avevano rilevato infatti che le bugie fanno scaldare la zona intorno al naso e quella corrispondente all'angolo interno degli occhi.

29 maggio 2018 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di coriosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us