Psicologia

Mammoni per sempre

Nuovi studi sulle famiglie europee confermano lo stereotipo: i maschi italiani vivono a casa dei genitori, e hanno anche poche fidanzate.

Mammoni per sempre
Nuovi studi sulle famiglie europee confermano lo stereotipo: i maschi italiani vivono a casa dei genitori, e hanno anche poche fidanzate.

Solo il 9 per cento dei maschi italiani tra i 23 e i 27 anni ha una fidanzata.
Solo il 9 per cento dei maschi italiani tra i 23 e i 27 anni ha una fidanzata.

Cambiano le famiglie europee, ma ancora una volta vale lo stereotipo secondo il quale i giovani italiani non si vogliono staccare dai genitori. Lo conferma uno studio dell'Esrc (Economic and social research council), una agenzia indipendente e finanziata dal governo inglese, che effettua ricerche su questioni sociali ed economiche. Dai dati raccolti in 73 mila nuclei famigliari, emerge che la maggior parte dei giovani maschi nord europei lasciano le famiglie intorno ai 25 anni. In generale le ragazze vannno fuori casa prima dei fratelli. E mentre in Finlandia metà dei maschi vanno a vivere da soli a 22 anni, in Italia aspettano i 30. Il dato trova anche un'altra conferma: il 33% delle donne oltre i 65 anni dei Paesi del sud Europa vivono con uno o due figli, contro il 3 % del nord.
Perenne ricerca. Ma anche trovare la fidanzata giusta è evidentemente per noi più difficile. Tra i 23 e i 27 anni solo il 9 % degli italiani hanno trovato una compagna, mentre il 42 per cento degli inglesi sono felicemente accoppiati. L'Italia, con l'Olanda, è anche il fanalino di coda per quanto riguarda i figli: le donne aspettano in media i 30 anni, mentre in Inghilterra, dove l'età media di riproduzione è 27 anni, le teen ager hanno un primato: 30 su mille procreano entro i 20 anni. La lenta uscita di casa però non può essere addebitata a un problema di reddito: l'Inghilterra ha la più alta percentuale europea di famiglie senza lavoro.

(Notizia aggiornata al 23 novembre 2002)

20 novembre 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us