Psicologia

La lingua parlata influenza il carattere?

L’espressione che un volto assume nel pronunciare alcuni suoni sembrerebbe influenzare l’umore e, alla fine, anche il carattere. A sostenerlo è David Myers, psicologo all’Hope College di Holland (Michigan, Usa). Lo studioso cita come esempio i tedeschi, ritenuti comunemente privi di humor. Per Myer, il motivo è che, nel pronunciare le vocali “a”, “o” e “u” con la dieresi (i due puntini sopra la vocale), inclinano verso il basso le labbra assumendo un’espressione triste. E l’uso frequente di muscoli che il cervello associa alla tristezza avrebbe il potere di influenzare negativamente l’umore.
[Il linguaggio gestuale è internazionale?]

Uno, due, tanti
Controversa è invece l’ipotesi secondo cui la lingua parlata influenza le nostre capacità cognitive. Una ricerca che Peter Gordon, psicologo della Columbia University di New York (Usa), ha condotto sulla popolazione amazzonica dei Pirahã sembra però confermarlo. I Pirahã non hanno parole per indicare numeri superiori al 2 (per i numeri da 3 in su usano la parola “tanti”). Messi di fronte al compito di appaiare gruppi con più di tre oggetti in base al loro numero, non erano in grado di farlo, né erano in grado di imitare gesti che prevedevano la ripetizione di un movimento (per esempio, battere il piede per terra) per più di tre volte.
[Come si ride (online) in tutte le lingue del mondo]


17 aprile 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us