Perché gli uomini si fanno crescere la barba?

Non per piacere alle partner, ma per sembrare più dominanti e aggressivi con gli altri maschi con cui devono competere, in una forma di selezione sessuale secondaria.

barbiere
Tagliamela, ma non troppo.|Evelina Ander, Flickr

Quando vediamo un uomo prendersi cura della propria barba (o lasciare che cresca incolta, con finta noncuranza) è facile pensare che lo faccia per piacere alla partner. In realtà lo sfoggio della peluria del viso, dal punto di vista evolutivo, ha un maggiore significato per gli uomini, che per le donne.

 

I tratti che contraddistinguono il volto maschile - con la barba in prima fila - sembrerebbero essere stati favoriti dalla selezione sessuale, il processo che incoraggia l'evoluzione di certe caratteristiche per moltiplicare le opportunità di accoppiamento.

 

Ma le donne non sembrano poi così interessate alla barba: alcune la apprezzano appena incolta, altre folta, altre ancora amano i visi sbarbati: questa mancanza di una preferenza evidente fa pensare che i peli del viso non si siano evoluti per piacere al gentil sesso.

 

sbaragliare la concorrenza. La spinta evolutiva dietro alle barbe potrebbe allora nascondersi in una forma di selezione sessuale secondaria. Per avere successo con le donne non occorre soltanto colpirle, ma anche competere con eventuali rivali. E sebbene l'irsutismo del viso non sia direttamente collegato con i livelli di testosterone, diversi studi dimostrano che uomini e donne percepiscono gli uomini barbuti come più maturi, più forti e più aggressivi.

 

La dominanza sessuale è una rapida scorciatoia verso il successo riproduttivo: uno studio condotto su dati raccolti in Gran Bretagna tra il 1842 e il 1971 dimostra che nei periodi con meno donne disponibili sulla "piazza", barbe e baffi sono divenuti più di moda tra gli uomini ancora single. 

 

Hai il mio rispetto. Un altro esperimento su barba e voce - poiché anche questa esprime dominanza sessuale - ha dimostrato che le voci più profonde sono percepite più attraenti dalle donne e più dominanti dagli uomini; le barbe invece non accrescono l'attrattività di un volto agli occhi femminili in modo evidente, ma aumentano i punti in fatto di dominanza agli occhi maschili. 

 

Errore di valutazione. Insomma la moda hipster per la barba potrebbe essere ricondotta alla necessità di competere con altri maschi, prima ancora di colpire l'immaginario femminile. Per una ragione analoga, le donne credono spesso di dover essere più magre di quanto si aspettano gli uomini: la dimostrazione che non siamo sempre così bravi a capire cosa piace al sesso opposto.

20 Aprile 2016 | Elisabetta Intini