Psicologia

L'algoritmo che trova i politici racconta-balle

Un sistema per scoprire se un candidato alle elezioni vi sta ingannando con promesse false. A livello teorico sembra funzionare.

L'algoritmo che trova i politici racconta-balle
Un sistema per scoprire se un candidato alle elezioni vi sta ingannando con promesse false. A livello teorico sembra funzionare.

Silvio Berlusconi e Piero Fassino. Che ne penserebbero del sistema per scoprire se le promesse elettorali sono sincere?
Silvio Berlusconi e Piero Fassino. Che ne penserebbero del sistema per scoprire se le promesse elettorali sono sincere?

Cosa direbbero i politici italiani, alle prese con la prossima campagna elettorale, se venissero sottoposti a un “test scova balle”, un sistema per individuare il livello di onestà delle loro affermazioni pubbliche?
Che è un complotto dei comunisti?
Oppure l'ultima trovata di una maggioranza che si reputa infallibile?
Non lo sappiamo, ma quel che è certo è che in Canada - dove è appena terminata una delle più agguerrite elezioni della storia del Paese - qualcuno ha pensato di sviluppare qualcosa di simile: un sistema scientifico, e quindi per definizione super partes, per misurare l'affidabilità dei politici e delle loro dichiarazioni.

Sai riconoscere un politico da un criminale. Talvolta non è facile. Soprattutto se ti devi fidare soltanto di uno sguardo. Prova anche tu.

Non è una macchina della verità. Il sistema non prevede nessun elettrodo collegato alla testa del candidato liberale, nessun rilevatore della pressione sanguigna che pende dalle braccia del leader democratico. Quello sviluppato da David Skillicorn della Queen's University (Ontario) è un algoritmo, dunque un sistema per ora soltanto teorico. Il ricercatore canadese ha preso in esame un insieme di recenti discorsi politici e li ha “sezionati” sottoponendoli a un modello messo a punto da un team di psicologi di un'altra università, quella del Texas, che identifica sulla base di dati statistici le strutture psicolinguistiche che caratterizzano il frasario di chi sa di ingannare il proprio uditorio. Un esempio? James Pennebaker, che ha coordinato il progetto dell'università statunitense, ha notato che nei discorsi dei politici più abili a “raccontare balle” si nota una scarsa presenza di pronomi personali (come “io” e “noi”) e, al contrario, un'abbondanza di avverbi che indicano eccezioni, come “comunque”.
Dentro la mente dei politici. «Si tratta di un fenomeno inconscio» recisa Pennebaker «che funziona più o meno come la dilatazione delle pupille o le alterazioni della respirazione, indizi fisici che aiutano a capire se una persona sta mentendo». Come dire: per quanto un oratore possa essere abile a nascondersi dietro le parole, lascerà sempre delle tracce: segnali che, se interpretati, possono rivelare qualcosa di lui e della sua mente.

(Notizia aggiornata al 23 gennaio 2006)


23 gennaio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us