Psicologia

Narcisisti, ma non per sempre

Una ricerca ha analizzato in che modo il narcisismo cambia negli anni, notando che alcuni tratti caratteristici diminuiscono con l'avanzare dell'età.

Osservando i selfie e gli scatti postati sui social network anche da chi non ha più vent'anni non si direbbe, ma stando a quanto afferma una ricerca condotta dalla Michigan State University (USA) e pubblicata su Psychology and Aging, il narcisismo diminuirebbe con l'età. Lo studio, ad oggi il più lungo mai condotto sul tema, ha preso in analisi un campione di 747 persone (di cui 540 donne) dai 13 ai 77 anni di età, nate tra il 1923 e il 1969.

Più vecchi, meno narcisi. Alcune caratteristiche associate al narcisismo, come l'imporre le proprie opinioni e l'essere presuntuosi e ipersensibili alle critiche altrui, diminuiscono con il passare degli anni. «Crescendo si intrecciano nuove relazioni, si fanno nuove esperienze, si forma una famiglia» spiega William Chopik, professore di psicologia alla Michigan State University e coordinatore dello studio: «questi comportamenti ci fanno capire che non siamo il centro del mondo, e più invecchiamo più ce ne rendiamo conto».

Ego e lavoro. Il primo impiego infligge un duro colpo al Narciso che c'è in noi. Un tratto caratteristico di chi si ama troppo, infatti, è la non accettazione del giudizio altrui: quando iniziamo a lavorare, «ci rendiamo conto che potremmo non essere così favolosi come credevamo». In un certo senso, afferma Chopik, i narcisisti iniziano a capire che il loro comportamento non li aiuterà a trovare nuovi amici, né a intrecciare relazioni durature.

La cosa più sorprendente per Chopik è stato scoprire che i cosiddetti "figli del baby boom" (i nati cioè tra il 1946 e il 1964) da giovani erano ipersensibili alle critiche, pieni di sé e cocciuti (in una parola, narcisisti). «Ora che i figli del dopoguerra stanno invecchiando, è interessante studiarli e osservare come è mutato il loro narcisismo nel tempo», afferma l'esperto, e rassicura chi conosce un Narciso: «non disperate: c'è speranza che invecchiando migliori».

19 dicembre 2019 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us