Speciale
Domande e Risposte
Psicologia

L'uomo-macho si ammala di più?

Rispetto alle donne, l'uomo è più a rischio per alcune patologie, ma se gioca anche il ruolo del tipico macho dominante, è ancora più a rischio.

Essere un macho non fa bene alla salute, soprattutto quando il macho in questione è un po' in là con gli anni. È questa, in sintesi, la conclusione di uno studio americano: l'uomo che si ammala di più è proprio quello profondamente convinto di essere un duro e di essere nel giusto, quello che ha coltivato l'idea della mascolinità - che è una questione culturale e di cervello, e non necessariamente corrisponde al volume muscolare.

Decenni sotto esame. Per giungere a questa conclusione, un team di ricercatori della Michigan State University (Usa) ha esaminato i dati relativi a 5.500 persone (maschi e femmine) seguite nel corso di alcuni decenni. Risultato: gli uomini che credevano nell'ideale del duro erano anche quelli che dopo i 70 anni soffrivano di più di malattie cardiache e oncologiche.

 

Secondo i ricercatori, essere un uomo-tutto-di-un-pezzo porterebbe infatti con sé la convinzione che nella vita siano necessari comportamenti come non chiedere aiuto in caso di difficoltà, non mostrare i propri sentimenti e così via. Chi vive in questo modo finisce quasi sempre per essere una persona sola, senza una relazione stabile e con pochi amici.

il maschio a rischio. Dunque, chi pensa che i comportamenti da uomo dominante siano necessari per sentirsi un vero uomo, e ovviamente li mette in pratica nella vita, si ammala di più rispetto a chi non si riconosce nello stereotipo del macho. E lo dice la scienza.

6 settembre 2020
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us