Psicologia

Profiler: l'identikit scientifico di un estremista

Impulsivo di carattere, cauto nel ragionamento: pare questo il profilo psicologico dell'estremista, in bilico tra ideologie politiche e religiose differenti.

Che cosa caratterizza la psicologia di un estremista, una persona per la quale è tutto bianco oppure tutto nero, senza mezze misure, che si parli di politica oppure di religione? Secondo uno studio condotto dall'Università di Cambridge, pubblicato su Philosophical Transactions of The Royal Society, la mente di un estremista è cognitivamente cauta, lenta nell'elaborare gli stimoli di percezione e con una debole memoria di lavoro; questi tratti psicologici sarebbero combinati con una personalità impulsiva, in cerca di sensazioni forti ed esperienze rischiose.

test neuropsicologici e di percezione. Per riuscire a tracciare questo profilo, i ricercatori hanno sottoposto oltre 330 statunitensi, di età compresa tra i 22 e i 63 anni, a 37 test neuropsicologici e 22 della personalità. Circa 25 mesi dopo l'inizio dei test, i partecipanti si sono sottoposti a un'altra serie di prove, volte a identificarne l'ideologia.

Incrociando i risultati delle due batterie di prove è emerso che i più inclini al dogmatismo (ovvero assolutisti, con una visione rigida del mondo e poco disposti a cambiare idea) mostrano di avere una personalità impulsiva, ma anche che sono "lenti" a rispondere nei test di percezione.
 
Tratti tipici. La lentezza, o in questo caso meglio definirla cautela, caratterizzerebbe anche i conservatori che, al contrario dei liberali (rapidi e impulsivi), si prenderebbero più tempo per pensare e ponderare le loro scelte. «Conservatorismo è quasi sinonimo di cautela», afferma Leor Zmigrod, a capo dello studio: «a livello neuropsicologico abbiamo visto che chi è politicamente conservatore si approccia a ogni stimolo con estrema cautela.» 
 
L'estremista, quindi, si inserisce a metà tra questi due profili psicologici, riportando alcuni tratti tipici di chi è incline al dogmatismo (come il carattere impulsivo) e di chi è conservatore (come la cautela cognitiva).

Test di questo tipo possono servire a identificare i soggetti più inclini alla violenza e ad abbracciare estremismi religiosi o politici. Nello studio, gli autori sottolineano che gli indicatori demografici (sesso, razza, istruzione e altri) non bastano a individuare un estremista: questi test cognitivi e della personalità aiutano invece ad avere un quadro più completo e concorrono, insieme ad altri fattori, alla formazione dell'identikit di un estremista-tipo.

6 marzo 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us