Psicologia

I segni della paura: il nostro cervello li registra subito

Più che il sorriso, la paura... È questo ciò a cui facciamo più caso quando osserviamo qualcuno. Sorvoliamo sull'allegria e le espressioni neutre, ma se su un suo volto è stampata un'espressione di spavento, la nostra mente si attiva e la riconosce subito. È quanto emerge da uno studio della Vanderbilt University del Tennessee: i ricercatori hanno sottoposto a dei volontari le immagini di una serie di volti. Poi, utilizzando una tecnica conosciuta come "visual flash suppression", grazie alla quale la reazione del cervello alle percezioni visive risulta rallentata, hanno dimostrato che i soggetti sotto esame si soffermavano più tempo (questione di millisecondi) sui volti impauriti, indugiando poco sulle espressioni neutre e, imprevedibilmente, ancor meno sui sorrisi. Tutto ciò ha, secondo i ricercatori, una spiegazione "adattativa": la paura viene letta dal cervello come un preciso segnale che qualcosa non va e che bisogna prestare attenzione. E subito entra in gioco l'amigdala, che in pochi istanti stimola gli ormoni che innescano una reazione di combattimento o fuga.

16 ottobre 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us