Psicologia

I segni della paura: il nostro cervello li registra subito

Più che il sorriso, la paura... È questo ciò a cui facciamo più caso quando osserviamo qualcuno. Sorvoliamo sull'allegria e le espressioni neutre, ma se su un suo volto è stampata un'espressione di spavento, la nostra mente si attiva e la riconosce subito. È quanto emerge da uno studio della Vanderbilt University del Tennessee: i ricercatori hanno sottoposto a dei volontari le immagini di una serie di volti. Poi, utilizzando una tecnica conosciuta come "visual flash suppression", grazie alla quale la reazione del cervello alle percezioni visive risulta rallentata, hanno dimostrato che i soggetti sotto esame si soffermavano più tempo (questione di millisecondi) sui volti impauriti, indugiando poco sulle espressioni neutre e, imprevedibilmente, ancor meno sui sorrisi. Tutto ciò ha, secondo i ricercatori, una spiegazione "adattativa": la paura viene letta dal cervello come un preciso segnale che qualcosa non va e che bisogna prestare attenzione. E subito entra in gioco l'amigdala, che in pochi istanti stimola gli ormoni che innescano una reazione di combattimento o fuga.

16 ottobre 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us