I fondamentali della psicologia sono sbagliati?

Molto di ciò che pensiamo di sapere sul comportamento è sbagliato oppure da rivedere profondamente: i risultati di un enorme lavoro di revisione dei test di psicologia.

2
Gli psicologi lavorano sulla base di studi precedenti e dati per acquisiti, ma se gli esperimenti che li hanno validati fossero in realtà falsati?|Science Photo Library

Le fondamenta della psicologia traballano: questo il verdetto di un ampio studio che ha replicato 28 importanti esperimenti su cui poggia la psicologia moderna. Ben 14 di questi sono stati replicati più e più volte, ma i risultati non sono mai stati compatibili coi dati originali.

 

psicologia
Che cosa penseremo, in futuro, degli attuali "fondamentali della psicologia"?

3+3 fa sempre 6. Il bello degli esperimenti scientifici (anche in psicologia) è che sono replicabili: se qualcuno non si fida dei risultati, può rifare il lavoro e vedere cosa succede. Alcuni esperimenti (ad esempio in chimica) vengono eseguiti ogni giorno, altri sono stati presi per buoni molto a lungo, anche se discutibili, come nel caso di Stanley Milgram.

 

Così un team di 186 ricercatori sparsi in 60 laboratori ha sottoposto a un totale di 15.305 partecipanti alcuni importanti test, trovando risultati inaspettati. Un esito decisamente spiacevole, soprattutto considerando che da questi esperimenti deriva ciò che sappiamo (o crediamo di sapere) sulla mente umana.

 

etica, dilemma del carello, the trolley problem, filosofia, psicologia, auto a guida autonoma
Fra gli esperimenti rifatti c'è anche il "Trolley Problem": condanneresti una persona per salvarne molte? Un problema tornato in auge con l'avvento delle auto a guida autonoma (vedi). | MIT

Strani campioni. Una frequente critica ai test psicologici è quella di essere svolti su un gruppo troppo ristretto di persone. I ricercatori sono spesso docenti universitari che utilizzano i propri studenti come cavie. Quindi gli esperimenti sono condotti soprattutto su occidentali, benestanti e scolarizzati.

 

Per aggirare il vizio di forma del campione troppo ristretto, i test sono stati ripetuti più volte e con diversi gruppi di partecipanti. Oltre metà degli esperimenti non si sono mai avvicinati significativamente ai risultati su cui si basano i manuali di psicologia.

02 Dicembre 2018 | Davide Lizzani