Psicologia

Gli anziani alla guida? Meglio dei ventenni

I settantenni al volante sono coinvolti in un numero di incidenti 3-4 volte inferiore a quello dei neopatentati, e anche il sinistro "tipo" è diverso. Mentre l'età più sicura...

Con una società sempre in costante invecchiamento siamo destinati a incidenti stradali sempre più frequenti? Non così in fretta. Una ricerca dell'Università di Swansea (Galles) confuta la diffusa convinzione che gli autisti in là con gli anni siano più pericolosi dei ventenni, nel pieno dei loro riflessi.

più prudenti. I 70enni alla guida compiono 3-4 volte meno incidenti degli uomini tra i 17 e i 21 anni, la categoria più a rischio sinistri in assoluto (in Gran Bretagna la patente si può prendere un anno prima). Anche il tipo di incidente cambia con l'età: i guidatori anziani fanno più errori nei sorpassi e nelle svolte a destra, sentono di più la pressione degli altri conducenti e sono più spesso coinvolti in piccoli tamponamenti con i coetanei.

Ma allo stesso tempo mantengono maggiori distanze di sicurezza, moderano la velocità e scelgono di uscire in condizioni meteo migliori, o in orari meno affollati. Al contrario i neopatentati sono più spesso protagonisti di incidenti per eccessiva velocità o perdita del controllo del veicolo.

Graduale declino. Le cose cambiano dopo i 75 anni, quando il numero di incidenti tra gli anziani aumenta, complici le sempre più precarie condizioni di salute. Prima che succeda, è bene incrementare i test visivi e il controllo sulle conseguenze dei farmaci assunti, fanno notare i gerontologi autori dello studio. L'età più sicura per mettersi al volante sta nel mezzo, attorno ai 40 anni.

Categoria a rischio. Lo studio si è anche occupato della sicurezza dei pedoni: il 40% di quelli uccisi in Gran Bretagna ha più di 60 anni. Una delle ragioni è da ricercare nella velocità: quella media di attraversamento sulle strisce è di 4,7 km orari, ma l'86% degli anziani (e il 94% delle donne anziane) non riesce a camminare a questo ritmo.

8 settembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us