Psicologia

Gli adolescenti che stanno troppo tempo online sono più inclini a saltare la scuola

Nei ragazzi che passano molto tempo online le assenze per malattia o le semplici "bigiate" sono più frequenti. Sonno, sport e dialogo le prevengono.

Gli adolescenti che trascorrono una quantità eccessiva di tempo online sono più inclini a saltare le lezioni, perché malati o perché decidono di "marinare la scuola". Uno studio finlandese esplora un aspetto solitamente meno considerato della dipendenza da Internet, e fornisce alcuni strumenti pratici per affrontarlo.

Un numero sufficiente di ore di sonno, l'abitudine all'attività fisica e una relazione di fiducia con i genitori sono infatti tutti antidoti all'assenteismo scolastico legato al troppo tempo online.

Dormi abbastanza? E parli con i tuoi? Per la ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Archives of Disease in Childhood, gli scienziati della Western Uusimaa Wellbeing Services County hanno considerato i dati su 86.270 ragazzi tra i 14 e i 16 anni coinvolti nello School Health Promotion study, un'indagine condotta in Finlandia e promossa dall'Istituto per la Salute e il Welfare del Paese. I partecipanti sono stati intervistati sulla loro relazione con i genitori, con domande come quanto spesso esprimessero loro le proprie preoccupazioni, ma anche sulle abitudini del sonno e sulla frequenza settimanale di sessioni di sport di almeno un'ora.

Internet: quando è troppo? L'uso eccessivo di Internet è stato valutato misurando cinque fattori dello stile di vita che indicano un approccio compulsivo al mezzo: il fatto di dimenticarsi dei familiari, degli amici e dello studio; la comparsa di uno stato di ansia quando non si è online; scordarsi di mangiare o dormire perché si è online.

Ai ragazzi è stato chiesto di stimare quanto spesso facessero esperienza di queste situazioni con punteggi da uno ("mai") a quattro ("molto spesso"). Hanno anche fornito informazioni su quante volte nell'ultimo anno scolastico avessero saltato la scuola intenzionalmente o perché ammalati.

Un risultato inatteso. Il punteggio medio totalizzato è stato appena sotto il 2, con solo il 2% dei partecipanti, cioè 1.881 studenti, che hanno raggiunto il punteggio di 4. Le ragazze sono risultate più a rischio di trascorrere troppo tempo online. Questa abitudine è associata a una tendenza più alta del 38% di marinare la scuola, e più alta del 24% di saltare le lezioni per motivi di salute.

Mi fido di voi. Fortunatamente, un rapporto di fiducia con i genitori, notti di sonno più lunghe e ristoratrici durante la settimana e l'attività fisica sono risultati fattori protettivi, perché sembrano rompere la relazione fra l'eccesso di tempo online e l'assenteismo scolastico. Tra tutti, il poter confidare ai genitori le proprie paure è risultato associato al rischio più basso di entrambi i tipi di assenze: nei ragazzi che possono contare su questa valvola di sfogo, la frequenza di "bigiate" era ridotta del 59% e le assenze per malattia del 39%.

Gli scienziati precisano che quella che è emersa è una semplice associazione e non una relazione di causa-effetto. Ma le conclusioni potrebbero essere importanti per chi lavora affinché i ragazzi siano pienamente coinvolti nel percorso scolastico, e non si perdano nel corso del viaggio. 

21 aprile 2024 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us