Psicologia

Dormire poco ci rende meno generosi e altruisti?

Dormire poco, anche soltanto un'ora in meno del solito, non solo ci rende stanchi e nervosi, ma anche più egoisti.

Tanti studi hanno dimostrato quanto il sonno sia essenziale per la salute, e i benefici psicofisici dei quali godiamo dormendo bene e svegliandoci riposati sono evidenti a tutti noi. Ecco perché quando ci capita di dormire poco, anche solo un'ora in meno - come accade anche quando arriva l'ora legale - la sensazione è sempre la stessa: ci si sveglia stanchi e irritabili, e non si ha voglia di stare con gli altri né di ascoltare le esigenze altrui. Non solo: si diventa decisamente più egoisti. 

I circuiti interessati. È quanto stato provato da uno studio di un team di ricercatori dell'Università della California a Berkeley pubblicato su Nature Communications. Gli scienziati, infatti, hanno riscontrato che la scarsità di sonno colpisce proprio i circuiti del cervello più legati all'altruismo e all'empatia

In particolare, i ricercatori hanno hanno preso in considerazione sia l'attività neurale di alcuni individui - tramite imaging a risonanza magnetica - sia il numero di comportamenti generosi dopo una notte di sonno e dopo un'altra in cui invece non avevano dormito. In un altro caso, hanno analizzato l'andamento delle donazioni per beneficenza il giorno dopo l'inizio dell'ora legale, quando si perde un'ora di sonno. In tutti i casi il risultato è stato netto: meno sonno, meno generosità. «Noi esseri umani siamo una "specie sociale" ma la privazione di sonno può trasformarci in «lebbrosi sociali», conclude Matthew Walker, docente di psicologia e neuroscienze tra gli tra gli autori dello studio. 

4 aprile 2023
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us