Psicologia

Lo stress influenza le probabilità di concepimento

Uno studio su un ampio campione di donne fertili mette in precisa relazione lo stress e la probabilità di rimanere incinte.

Lo stress incide negativamente sulle probabilità di rimanere incinte: è quanto emerge da uno studio pubblicato su Annals of Epidemiology, condotto su circa 400 donne sessualmente attive di età fino ai 40 anni.

Un diario personale. Alle donne coinvolte è stato chiesto di tenere una sorta di diario dove annotare dettagli su ciclo mestruale, rapporti sessuali, tipo di contraccezione, consumo di alcool, caffeina e sigarette, dando ogni giorno un valore al proprio livello di stress con un numero compreso tra 1 e 4. Mediamente le donne sono state seguite per otto cicli mestruali, fino alla fine dello studio o all'eventuale gravidanza.

Il peso dello stress. I ricercatori hanno quindi stimato i livelli medi di stress per ogni ciclo di mestruale, tenendo il 14mo giorno come punto di riferimento per l'ovulazione. L'effetto negativo dello stress sulla fertilità è stato osservato proprio durante la finestra ovulatoria, a prescindere dall'incidenza di altri fattori, come la frequenza dei rapporti, l'età, l'indice di massa corporea o il consumo di alcool.

L'elaborazione dei risultati indica, su base statistica, che in condizioni di stress le probabilità di concepire sono del 45% inferiori, e che se una situazione di forte stress si verifica durante una precisa finestra ovulatoria, quel mese la probabilità di concepimento è del 40% inferiore rispetto ad altri mesi.

I risultati dello studio possono essere interpretati in modo positivo: quando una donna desidera una gravidanza, pur vivendo momenti difficili, può mettere in pratica diverse strategie per abbassare i livelli di stress, dall'esercizio fisico al supporto di un professionista.

«Molti sono ancora scettici sull'influenza che l'emotività può avere sulle possibilità di concepimento: questo studio può aiutare a capire che il benessere emotivo è importante tanto quanto altri fattori di rischio già accettati dalla comunità scientifica», spiega Kira Taylor, autrice principale dello studio.

13 settembre 2016 Sara Moraca
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us