Psicologia

Lo stress influenza le probabilità di concepimento

Uno studio su un ampio campione di donne fertili mette in precisa relazione lo stress e la probabilità di rimanere incinte.

Lo stress incide negativamente sulle probabilità di rimanere incinte: è quanto emerge da uno studio pubblicato su Annals of Epidemiology, condotto su circa 400 donne sessualmente attive di età fino ai 40 anni.

Un diario personale. Alle donne coinvolte è stato chiesto di tenere una sorta di diario dove annotare dettagli su ciclo mestruale, rapporti sessuali, tipo di contraccezione, consumo di alcool, caffeina e sigarette, dando ogni giorno un valore al proprio livello di stress con un numero compreso tra 1 e 4. Mediamente le donne sono state seguite per otto cicli mestruali, fino alla fine dello studio o all'eventuale gravidanza.

Il peso dello stress. I ricercatori hanno quindi stimato i livelli medi di stress per ogni ciclo di mestruale, tenendo il 14mo giorno come punto di riferimento per l'ovulazione. L'effetto negativo dello stress sulla fertilità è stato osservato proprio durante la finestra ovulatoria, a prescindere dall'incidenza di altri fattori, come la frequenza dei rapporti, l'età, l'indice di massa corporea o il consumo di alcool.

L'elaborazione dei risultati indica, su base statistica, che in condizioni di stress le probabilità di concepire sono del 45% inferiori, e che se una situazione di forte stress si verifica durante una precisa finestra ovulatoria, quel mese la probabilità di concepimento è del 40% inferiore rispetto ad altri mesi.

I risultati dello studio possono essere interpretati in modo positivo: quando una donna desidera una gravidanza, pur vivendo momenti difficili, può mettere in pratica diverse strategie per abbassare i livelli di stress, dall'esercizio fisico al supporto di un professionista.

«Molti sono ancora scettici sull'influenza che l'emotività può avere sulle possibilità di concepimento: questo studio può aiutare a capire che il benessere emotivo è importante tanto quanto altri fattori di rischio già accettati dalla comunità scientifica», spiega Kira Taylor, autrice principale dello studio.

13 settembre 2016 Sara Moraca
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us