Chi va a letto triste si sveglia con più energia

vangogh_camera-letto

La sera leoni e la mattina gattoni. Sembra che valga soprattutto al contrario. Chi va a letto la sera con un senso di stanchezza e malinconia, ha buone probabilità di alzarsi forte ed energico come il re della foresta.
La bizzarra scoperta è stata fatta da alcuni scienziati, che hanno misurato i livelli di cortisolo di un gruppo di volontari, in diversi momenti della giornata. Il cortisolo, o ormone dello stress, aumentando il livello di zuccheri nel sangue e la pressione sanguigna, ci rende attivi durante il giorno. E influisce, inoltre, sullo stato d’animo e sulla memoria. I ricercatori si sono accorti che quando i volontari la sera dichiaravano di essere di cattivo umore, la mattina avevano i livelli più alti dell’ormone (che di solito aumenta nei primi 30 minuti dopo che ci siamo alzati) e quindi erano più dinamici e pimpanti delle altre mattine. Secondo i ricercatori, potrebbe essere una specie di meccanismo di compensazione biologica, per farci svegliare meglio di come ci siamo addormentati.

Nella foto: "La camera" di Vincent Van Gogh

31 Ottobre 2006

Codice Sconto