Psicologia

Chi canta in gruppo rompe il ghiaccio prima degli altri

Uno studio inglese evidenzia un ruolo evolutivo della musica nella cultura umana: creare velocemente legami fra persone. 

Uno studio inglese è giunto a una interessante scoperta: cantare in gruppo accelera i legami fra le persone. Posta in questi termini sembra la scoperta dell'acqua calda, ma non è proprio così.

La ricerca è stata condotta presso il dipartimento di Psicologia Sperimentale dell'Università di Oxford, nell'intento di esplorare i legami sociali costruiti attraverso la musica, partendo dal presupposto che tutta la cultura umana produce musica a uno scopo evolutivo.

il metodo. Il team ha analizzato per 7 mesi le dinamiche di 7 gruppi di studenti dell'associazione caritatevole Workers' Educational Association (WEA). Quattro di questi gruppi seguivano corso di canto, due di artigianato, uno di scrittura creativa.

Sottoposti a questionari periodici sulla qualità delle loro relazioni con i compagni, gli studenti hanno rivelato dinamiche relazionali molto precise.

i risultati. Alla fine dei corsi le varie classi hanno mostrato livelli simili di connessione grazie alle conversazioni nate durante le lezioni e le pause. Tuttavia è emerso con evidenza che i legami nelle classi di canto si sono rinforzati più che nelle altre fin dalle prime lezioni.

«Il canto è diffuso in tutte le società umane», spiega la dottoressa Eiluned Pearce, che ha guidato la ricerca, «è uno dei modi in cui costruiamo la nostra coesione sociale quando non c'è tempo sufficiente per stabilire legami uno-a-uno dentro un gruppo. Cantare in compagnia aiuta a rompere il ghiaccio più delle altre attività, aggiungendo una spinta alle relazioni».

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science.

29 ottobre 2015 Martino De Mori
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us