Comportamento

Il miglior amico? Un gruppo di amici

Nei momenti difficili aiuta di più avere un gruppo di amici (o familiari) molto uniti tra di loro piuttosto che tanti che non si frequentano. Ecco perché.

Chi trova un gruppo di amici, trova un tesoro. Perché nel momento del bisogno, quando insomma ci vorrebbe amico, è molto meglio poter contare su un gruppo di amici uniti fra di loro da un legame affettivo piuttosto che su tanti singoli amici che non si conoscono. È quanto sostiene un nuovo studio sui benefici dell'amicizia realizzato da un team di ricercatori della Ohio State University.

«Avere una rete di persone su cui fare affidamento è molto importante per oguno di noi», spiega David Lee, autore principale dello studio. «E più questa rete di amici (o di familiari) è unita, più ci sentiamo sostenuti. È insomma importante che i nostri amici dipendano gli uni dagli altri esattamente come noi dipendiamo da loro».

Due sondaggi online. Lo studio consisteva nel fare due sondaggi online. Nel primo è stato chiesto a 399 partecipanti di elencare otto persone a cui si erano rivolti per ricevere un sostegno psicologico negli ultimi sei mesi. Quindi è stato loro chiesto di valutare da 1 a 7 il livello di aiuto ricevuto da ciascuno di loro.

Quasi tutti i partecipanti al sondaggio hanno risposto di essersi rivolti ad amici o familiari; alcuni hanno anche indicato partner, colleghi, compagni di scuola o vicini di casa. In seguito è stato chiesto loro di indicare su una scala da 1 a 7 il livello di vicinanza che queste otto persone avevano tra loro: analizzando tutte le risposte del questionario, i ricercatori hanno notato che più la rete di supporto era unita, maggiore era stato il sostegno che i partecipanti avevano ricevuto.

Al secondo sondaggio hanno risposto altre 240 persone che dovevano elencare due gruppi e ognuno doveva essere composto da quattro persone alle quali si sarebbero rivolti per ricevere sostegno: uno dei due gruppi doveva essere composto da quattro persone vicine tra loro mentre l'altro da quattro che non si frequentavano.

la rete dell'amicizia. A metà dei 240 partecipanti i ricercatori hanno chiesto di pensare a come si sarebbero sentiti interpellando le quattro persone vicine tra loro, mentre all'altra metà i quattro che non avevano legami tra loro. I risultati hanno evidenziato che chi aveva ipotizzato di rivolgersi al gruppo di amici (o familiari) intimi avevano percepito un maggiore sostegno.

Insomma, secondo i ricercatori poter contare su tanti amici o familiari non è importante. Quello che conta davvero è che, anche se sono pochi, abbiano anche tra di loro un vero legame. E formino quella rete dove ognuno di noi può sentirsi sostenuto per non cadere.

9 novembre 2020 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us