9 insegnamenti scientifici per la vita di tutti i giorni

Dalla stretta di mano perfetta al miglior metodo di studio, da come mangiare un hamburger alla scelta del regalo giusto, dal taglio della torta a... Gli scienziati ci svelano i trucchi per la vita di tutti i giorni. Avranno ragione?

hamburger2papah_6.18726422regaloh_9.01959264biscottih_00537677studenteh_00454400ketchuph_7.00135944pillolah_16.14507152tortateh_9.04286516Approfondimenti
hamburger2

Come mangiare l'hamburger. Capita più spesso di quanto crediamo che la scienza si interroghi sulle nostre abitudini. Cose apparentemente facili come mangiare un hamburger, per esempio. A proposito, lo sapevate che esiste un modo giusto per tenerlo tra le mani, senza sbrodolarsi? Il programma della tv giapponese Honma Dekka ha chiesto a un ingegnere, un dentista e un esperto di meccanica dei fluidi di scoprirlo. Il responso è arrivato dopo 4 mesi: l'hamburger va tenuto con entrambe le mani, col pollice e il mignolo sul fondo e le tre dita centrali sull'hamburger. Bisogna tenerlo saldamente, ma senza stringere troppo. E poi... mordere.

papah_6.18726422

Come stringere la mano. Secondo i ricercatori dell'Università di Manchester, ci sono 12 fattori chiave che rendono perfetta una stretta di mano: anzitutto è necessario che il palmo della mano sia fresco e asciutto. Con la mano destra bisogna avvolgere completamente la mano dell'altra persona e stringere con decisione, ma senza esagerare con la forza. Poi, scuotere tre volte, ma rapidamente: la stretta di mano dovrebbe durare solo due o tre secondi. Nel frattempo bisogna mantenere il contatto visivo, sorridere in modo naturale, e usare una frase come "piacere di conoscerti". Per saperne di più sulla formula della perfetta stretta di mano

regaloh_9.01959264

Il regalo migliore. Cosa regalare? Secondo l'Università di Yale un regalo per essere gradito deve rispondere ad alcune precise caratteristiche. Più che costoso, strano ma vero, deve essere... pratico. Chi riceve un regalo infatti ne apprezza soprattutto convenienza e facilità d'uso. Nello studio per esempio i ricercatori hanno preso in considerazione il buono per una cena in un ristorante italiano, scoprendo che chi lo riceveva preferiva un ristorante meno prestigioso ma più vicino alla propria abitazione. E la praticità è la ragione per cui, sempre secondo i ricercatori, i soldi sono uno dei regali più apprezzati (nonostante l'etichetta suggerisca il contrario).

biscottih_00537677

Come cuocere i biscotti. Kendra Nyberg, un ricercatore dell'Università di California, ha lavorato con uno chef per mettere a punto alcuni suggerimenti infallibili per la preprazione dei biscotti: li volete più appiccicosi? Aggiungete due tazze di farina. Li preferite di una bella tonalità marrone? Impostate la temperatura del forno ad almeno 180 gradi. Se invece vi piacciono morbidi, aggiungete un quarto di cucchiaino di lievito in polvere e un quarto di cucchiaino di bicarbonato. Più spessi e meno croccanti? Congelate la pastella per trenta o sessanta minuti prima di infornarli: in questo modo si solidifica il burro che si diffonde meno durante la cottura.

studenteh_00454400

Il miglior metodo di studio. Se avete da poco lasciato gli studi o avete figli in età scolastica, la fatica di studiare e ricordare tutto vi è ben nota. Chissà, forse a suo tempo vi sarebbe stato utile conoscere i risultati e lo studio dei ricercatori della Kent State University che, dopo aver esaminato i dieci metodi di studio più diffusi, sono giunti alla conclusione che il migliore è distribuire nel tempo lo studio o la pratica di un argomento. Ma funzionano bene anche esercizi e questionari su cose appena imparate. A poco o nulla, secondo gli psicologi, servirebbero invece evidenziare i contenuti più importanti di un testo da imparare e fare riassunti. Anche per voi è così?

ketchuph_7.00135944

Come Far uscire il ketchup dalla bottiglia di vetro. Strano, ma vero, se c'è una sostanza che attira l'interesse degli scienziati è proprio la salsa rossa che mettiamo su hamburger e patatine: metà liquida, metà solida, tende a a creare un ingorgo nella bottiglia rendendo impossibile la fuoriuscita. Un trucco sta nel agitare la bottiglia finché le particelle di ketchup liquide e quelle solite non sì miscelino tra loro. Ma presto potrebbe non essere più necessario: gli scienziati del MIT di Boston hanno creato una sostanza chiamata LiquiGlide che funziona da lubrificatore per i fluidi. Basta aggiungerla a una bottiglia di ketchup (o di smalto per le unghie) per far sì che il liquidò contenuto al suo interno fuoriesca senza intoppi. Per saperne di più sul rivestimento per bottiglie che accelera il ketchup

pillolah_16.14507152

Come deglutire una pillola, senza fatica. Secondo Mary Poppins, basta un po' di zucchero. Ma gli scienziati dell'Università di Heidelberg (Germania) hanno un'altro suggerimento: riempite d'acqua una bottiglia di plastica flessibile, mettere la compressa sulla lingua, stringete il beccuccio della bottiglia con le labbra e "succhiate" un sorso d'acqua, senza staccare le labbra dalla bottiglia, infine ingoiate l'acqua e la pillola assieme, senza indugiare.

torta

Come tagliare una torta (e conservarla). Nel 1906 scienziato Francis Galton scrisse una lettera alla rivista Nature per spiegare quale fosse il modo migliore di tagliare una torta, quando non si ha intenzione di consumarla tutta. La divisione a fette triangolari? È comoda, ma fa sì che l'interno della torta venga esposto all'aria e questo col tempo la rende stantia. Il trucco (vedi foto) consiste piuttosto nel tagliare una striscia rettangolare al centro della torta in modo che i due semicerchi rimanenti possano poi essere uniti come a formare una torta più piccola. In questo modo eviterete di esporre l'interno della torta all'aria e ne preserverete la freschezza. Guarda il video

teh_9.04286516

Come preparare i tè. E non poteva mancare un metodo infallibile per il tè: secondo la Royal Society of Chemistry, mentre fate bollire l'acqua in un pentolino, mettete un paio di cucchiai d'acqua in una teiera di ceramica. Quando l'acqua sul fuoco sta per raggiungere il punto di ebollizione, infilate la teiera nel microonde per un minuto, e subito dopo gettate l'acqua che è rimasta al suo interno. Fatto? Ora mettete un cucchiaino di tè (per tazza) nella teiera e versate l'acqua. Mescolate, e lasciate fermentare per tre minuti. Poi fateci sapere ccome è venuto...

Come cuocere i biscotti. Kendra Nyberg, un ricercatore dell'Università di California, ha lavorato con uno chef per mettere a punto alcuni suggerimenti infallibili per la preprazione dei biscotti: li volete più appiccicosi? Aggiungete due tazze di farina. Li preferite di una bella tonalità marrone? Impostate la temperatura del forno ad almeno 180 gradi. Se invece vi piacciono morbidi, aggiungete un quarto di cucchiaino di lievito in polvere e un quarto di cucchiaino di bicarbonato. Più spessi e meno croccanti? Congelate la pastella per trenta o sessanta minuti prima di infornarli: in questo modo si solidifica il burro che si diffonde meno durante la cottura.