Economia

Tim Cook è il CEO più amato del mondo

I dipendenti Apple lo adorano.

di
In tanti, dopo la morte di Steve Jobs, hanno avanzato più di qualche ragionevole dubbio sul talento imprenditoriale del suo erede Tim Cook. Ciò nonostante, in meno di un anno, è riuscito a diventare il dirigente più amato del mondo.

"Cook ha mostrato un volto più umano, visitando perfino gli stabilimenti Foxconn"

Cook meglio di Jobs
- Secondo il sito Glassdoor, che ha intervistato un campione anonimo di dipendenti di tutte le più importanti aziende del pianeta, Tim Cook nel 2012 è riuscito a guadagnare due punti percentuali rispetto al già ottimo consenso registrato l’anno precedente da Steve Jobs. Il buon Tim ha toccato quota 97% - un valore davvero prossimo alla perfezione - contro il 95% raggiunto dai suoi colleghi più agguerriti di Ernst & Young e Qualcomm. In discesa, invece, Larry Page di Google che ha perso lo corona vinta nel 2011 dal suo predecessore Eric Schmidt.

Un CEO più umano - Anche Steve Jobs, nonostante le sue indiscusse capacità manageriali, non riuscì mai ad andare oltre il 95%. Un risultato che testimonia la qualità dell’operato di Cook, almeno agli occhi dei suoi dipendenti. Il nuovo CEO di Apple, d'altra parte, ha già dimostrato in più occasioni di essere più “umano” - se così si può dire - di chi l’ha preceduto decidendo, per esempio, di visitare di persona i discussi stabilimenti Foxconn in Cina.

Il viaggio in Cina - C’è chi dice che Cook sia andato in Asia non tanto per verificare le condizioni di lavoro di chi assembla i suoi gioielli hi-tech, quanto piuttosto per incontrarsi faccia a faccia con i dirigenti della Proview, l’azienda taiwanese che ha intentato causa contro Apple, perché sostiene diaver registrato per prima il marchio iPad. Forse si tratta solo di insinuazioni dettate dall’invidia, anche se tornano alla memoria le parole di un noto politico italiano: “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”.

È bello lavorare in Apple - Comunque sia, Tim Cook non è soltanto il CEO più amato al mondo, ma anche quello più benvoluto nel settore hi-tech, precedendo i soliti colleghi di Qualcomm e Google, e surclassando Steve Ballmer di Microsoft, che non è neppure riuscito a classificarsi nella “top ten”. Chi lavora in Apple, evidentemente, è soddisfatto del trattamento che riceve e, a riprova di questo, l’azienda californiana è stata inserita nella lista dei 10 migliori ambienti lavorativi, stilata dallo stesso Glassdoor.

Premiarsi fa bene - Queste statistiche riguardano solo la sede centrale di Cupertino e non gli Apple Store, né tantomeno le sussidiarie come la sopraccitata Foxconn, dove l’aria che si respira è sicuramente più pesante.

Consensi a parte, è indubbio che Tim Cook sappia davvero il fatto suo: zitto zitto, mentre tutti parlavano del nuovo iPad e le azioni Apple schizzavano alle stelle, prima della fine di marzo ha deciso di vendere un “piccolo” pacchetto azionario, che gli ha fruttato oltre 11 milioni di dollari. Lui non può certo ritenersi insoddisfatto di lavorare per Apple. (sp)

2 aprile 2012

Codici Sconto

72 Coupon e Nuovi Sconti
Codice Sconto Groupon

Codice Sconto Groupon

Codice Sconto Groupon 10 euro

Coupon Aliexpress

Coupon Aliexpress

Coupon Aliexpress 95€ sulla tecnologia Allpowers

Codice Sconto Amazon

Codice Sconto Amazon

Codice Sconto Amazon 50€ smartphone

Codice Sconto eBay

Codice Sconto eBay

Codice Sconto eBay risparmia fino a 100€

Codice Sconto Mediaworld

Codice Sconto Mediaworld

Codice Sconto MediaWorld -150€ sui Galaxy Book4 Edge

Codice Sconto Libraccio

Codice Sconto Libraccio

Esclusivo Codice Sconto Libraccio Spedizione Gratis

Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us