Economia

Telecom: «l'Italia ha la testa tra le nuvole»

Secondo Telecom siamo in ritardo con le nuove tecnologie.

Troppi analfabeti informatici in Italia. È questa l’opinione di Telecom, espressa da Simone Battiferri, responsabile della tecnologia cloud. Il rischio è quello di perdere il treno del computing “tra le nuvole”, un mercato da 68,3 miliardi di dollari.

“Cloud computing per crescere e risparmiare”

Crescita a due cifre - «Di solito l'Italia impiega più tempo per accettare una nuova tecnologia», ha dichiarato Battiferri, che ha aggiunto: «Il livello di alfabetizzazione informatica del nostro Paese è tra i più bassi d'Europa». Battiferri prevede che l’uso del cloud computing, che consente alle imprese di noleggiare software attraverso Internet senza la necessità di installarlo sulle proprie macchine, crescerà a due cifre percentuali entro il prossimo anno.

Risparmio garantito - In questo momento di crisi e di rischio recessione, l’uso di tecnologie come il cloud computing può ridurre i costi di informatizzazione delle aziende di circa il 60%, ha sottolineato Battiferri. Nella classifica del World Economic Forum del 2011 sulla capacità di un Paese di utilizzare e beneficare di nuove tecnologie, l'Italia si trova solo al cinquantunesimo posto.

Mercato milionario - Il mercato del cloud computing, secondo le stime di Gartner, raggiungerà un giro di affari di 148,8 miliardi di dollari nel 2014, contro i 68,3 milioni del 2010. Grandi aziende di livello mondiale, infatti, stanno scommettendo su questa tecnologia. Nel giro di poche settimane sia Sap sia Oracle - due società specializzate in software per aziende - hanno investito nel cloud computing per potere ampliare la loro offerta. Apple, invece, ha portato la tecnologia cloud nelle case di tutti, permettendo di condividere e sincronizzare in modo wireless informazioni, documenti e musica tra diversi dispositivi.

Nuvola Italiana - Il servizio cloud di Telecom, nato nel settembre 2010 col nome di Nuvola Italiana, conta attualmente circa 1.500 clienti. Battiferri ammette che le grandi aziende si stanno dimostrando particolarmente lente nell’adottare questa nuova tecnologia, mentre le piccole e medie si sono mostrate più attive. Franco Bernabé ha dichiarato che l’azienda deve «cambiare pelle in modo radicale» e vendere servizi integrati e non solo connettività. Impareremo anche noi a parlare questa nuova lingua?

Maurizio Ferrari

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Le 10 tecnologie che cambieranno il mondo

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

6 dicembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us