Economia

Rivoluzione BlackBerry: cambio al vertice

Nuovo CEO per risollevare sorti di RIM.

RIM, l'azienda che produce i celebri BlackBerry, non naviga in buone acqua e, dopo i dati di vendita non esaltanti dell'anno scorso, ha deciso per un cambio ai vertici. Fuori i fondatori - Mike Lazaridis e Jim Balsillie - e dentro il nuovo CEO Thorsten Heins.

“Un nuovo capitolo nella guerra degli smartphone?”

Nuovo amministratore delegato- Thorsten Heins è diventato dunque il nuovo CEO di RIM - un cambiamento che dovrebbe portare un po’ di novità nel mondo, diventato ormai obsoleto, dei BlackBerry. Da quando il mercato degli smartphone è stato invaso dagli iPhone, e da prodotti simili dotati di touchscreen e continue innovazioni, quelli di vecchia generazione, dopo essere stati l’oggetto del desiderio di milioni di persone, sono passati di moda. Un trend che si legge a chiare lettere anche dai dati di vendita di RIM. Se fino a qualche anno fa l’azienda canadese valeva più di 70 miliardi di dollari, ora il suo valore di mercato è di appena 9 miliardi. Compito di Heins sarà quindi quello di svecchiare l’azienda e fare in modo che i Blackberry diventino di nuovo sinonimo di novità. Riuscirà nell’impresa?

Vento di cambiamento? - Gli analisti dicono che tutto dipenderà dalla capacità di Heins di stare dietro a Apple - come già, alla fine del 2010, aveva previsto Steve Jobs - e dalla volontà (e possibilità) o meno di RIM di reinventarsi non solo come produttrice di hardware, ma anche come creatrice di software. La battaglia ormai si combatte a colpi di applicazioni, e i dispositivi prodotti dall’azienda canadese utilizzano tecnologie ormai sorpassate e meno malleabili, a differenza di quelle delle case concorrenti. Sembra però che Heins abbia dichiarato di voler continuare sulla strada intrapresa dai suoi predecessori. Senza calcolare l’iPhone 5 in arrivo.

Osare per credere - Si dice che chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quello che perde ma non sa quello che trova, ma negli affari, a volte, bisogna avere il coraggio di osare. Soprattutto quando i nemici sono dei giganti. C’è chi insinua che RIM, attraverso Heins, voglia fare le scarpe ai concorrenti in silenzio, che essere terzi o anche quarti nelle vendite non sia poi così grave e che l’azienda si sia resa conto di non poter competere contro Apple e Google nel campo degli smartphone. Certo è che, per quanto i melafonini possano essere entrati nei nostri cuori, una scomparsa dal mercato degli antenati degli smartphone sarebbe una grande perdita, anche solo dal punto di vista delle possibilità di scelta.

Non resta che sperare che il nuovo CEO sappia fare il suo lavoro - o capisca quando sarà il momento di tirarsi indietro e lasciare le redini dell’azienda nelle mani di qualcuno dotato di un maggiore entusiasmo. (sp)

Chiara Reali

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

CES 2012: scopri trend, prodotti e curiosità da Las Vegas

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

23 gennaio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us