Economia

Perché Apple non fa causa anche a Google?

Nemici/amici. Fino a quando?

di
I rapporti tra Apple e Google proseguono tra alti e bassi. Eric Schmidt, presidente (ed ex CEO) di Mountain View, analizza brevemente l'attuale situazione tra i due colossi dell’hi tech, mettendo in evidenza la strana strategia legale portata avanti finora dall'azienda di Cupertino.

"Strano che finora non ci abbiano mai fatto causa direttamente"

Alti e bassi

«

Legali - Ma nel corso dei loro incontri le due società finiscono, il più delle volte, a parlare di strategie legali. E la temperatura dell’ambiente sicuramente salirà non di poco. Quello che però Schmidt trova strano è che finora Apple non abbia mai avviato un’azione legale diretta nei confronti di Google. «Sinora hanno sempre preferito perseguire legalmente i nostri partner e mai noi direttamente. La cosa è quanto meno curiosa. Le due società, comunque, sono entrambe coscienti delle strategie legali che l’altra parte sta portando avanti e quindi ci si regola di conseguenza».

Guerra termonucleare - Insomma, la guerra termonucleare preconizzata e fortemente voluta da Steve Jobs nei confronti di Google sembra ormai molto probabile. Ma, secondo Schmidt, non saranno grandi società come Google, Apple o Samsung a pagarne le spese maggiori. Saranno le piccole startup, invece, a soffrirne di più. «Se in giro ci fosse un giovane Andy Rubin (ideatore di Android e Danger) che volesse creare un nuovo Danger, sarebbe in grado di ottenere la necessaria copertura di brevetti per presentare la prima versione del suo prodotto? Questa - sentenzia Schmidt - sarebbe la reale conseguenza di questa guerra di brevetti». (sp)

Gossip - Quando Steve Jobs perdeva le staffe erano guai…

6 dicembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us