Economia

LG licenzia in Corea

Meno posti di lavoro ma più ricerca

Secondo alcune voci in arrivo dall’Asia, il colosso coreano avrebbe in mente un riassetto aziendale con tagli e investimenti nel settore della telefonia mobile. Insomma, licenziamenti in vista per favorire la ricerca.

“I tagli riguarderebbero circa il 10% della sua forza lavoro nel paese asiatico”

Meno marketing? - Le fonti citate da numerosi siti e blog tecnologici affermano che, come parte della ristrutturazione, verranno tagliati diversi posti di lavoro nell’ambito della telefonia mobile, in particolare alcuni team che operano nel marketing del produttore coreano.

Molti a casa - Secondo un lancio d’agenzia della Reuters, il riassetto di LG è stato progettato per mettere il turbo ad altri settori, come il pool per la ricerca e, secondo il quotidiano coreano Maeil Business Newspaper, LG potrebbe riallineare circa mille posizioni al suo interno, che corrispondono, più o meno, al 10% della sua forza lavoro nel paese asiatico.

Obiettivo smartphone - Il riassetto in atto in Corea punta a diminuire i costi di LG che, sebbene abbia scelto di utilizzare il sistema operativo Android per i suoi smartphone di alto livello, non è riuscita a fermare le perdite. Per risollevare le sorti della telefonia mobile LG, come anche Samsung, Motorola, Sony Ericsson? e altri produttori, sta puntando su una riduzione dei telefoni cellulari “classici”, a vantaggio degli smartphone evoluti, ciò perché quella tipologia di prodotto ha ormai perso appeal in mercati come l’Europa, il Nord America e l’Asia. (sp)

Niccolò Fantini

16 settembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us