Economia

Google Plus si concentra sulle aziende

Cerchie ristrette, videoritrovi e cloud.

di
Google continua l'integrazione dei suoi tanti vari prodotti sotto il grande ombrello di Google Plus. Anche le applicazioni a pagamento per le aziende adesso sono collegate ai profili social per migliorare il lavoro di gruppo.

"Gli strumenti di Google Plus possono migliorare il flusso del lavoro"

Obiettivo lavoro -

accettando di renderlo più simile a Facebook

un post sul suo blog dedicato alle aziende

Condivisione privata - La prima funzione dedicata alle aziende è la condivisione privata all'interno del gruppo di lavoro all'interno di una ditta. Google Plus nasce proprio con questo scopo: dividere - tramite le cerchie - il pubblico dal privato e dal personale. Una cerchia automatica per tutti i membri di un workgroup serve per condividere novità, documenti e immagini su un progetto senza che nessun altro li possa vedere. Questo si integra a meraviglia con la possibilità, già esistente nelle App di Google, di lavorare in tempo reale tutti sullo stesso documento.

Videoritrovi con i colleghi - Altra funzione di Plus che risulta molto utile per chi lavora sono i videoritrovi. Adesso l'integrazione con Google Apps for business è completa e consente di lanciare una videoconferenza - un totale massimo di dieci partecipanti - con i propri colleghi e, contemporaneamente, lavorare sullo stesso documento in tempo reale. L'amministratore può anche invitare un utente di Plus esterno alla propria organizzazione al videoritrovo. Una funzione molto utile nel caso serva un parere tecnico su un progetto da un professionista esterno alla propria organizzazione. Un ingegnere che illustra al team il progetto del nuovo capannone o un avvocato che esprime il proprio parere su un contratto con un fornitore sono solo due degli infiniti esempi che si potrebbero fare. (sp)

Google Plus per le aziende

31 agosto 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us