Economia

Facebook e Yahoo fanno pace sui brevetti

Unire le forze contro un nemico comune: Google!

Da qualche tempo era in corso uno scontro legale tra Yahoo e Facebook per la paternità di alcuni brevetti sull’uso del web e dei social. Ora sembra che invece di scontrarsi le due ex rivali abbiano deciso di collaborare, in modo da aiutarsi meglio a vicenda contro un nemico comune.

"Unire le forze contro un nemico comune: Google"

Cambi di rotta - Facebook e Yahoo hanno passato mesi a discutere e spendere soldi ed energie nel tentativo di accaparrarsi alcuni brevetti sull’uso dei social media. Negli ultimi giorno è arrivata la svolta: si sono accordar dati su una collaborazione continuativa più stretta, soprattutto per quel che riguarda la pubblicità.

Scambi d’idee - Kara Swisher del sito AllThingsD è stata la prima a darne notizia. Il cambio di rotta pare sia avvenuto grazie a Ross Levinsohn, che ha recentemente sostituito Scott Thompson alla guida di Yahoo. E, parlando faccia a faccia con Sheryl Sandberg - direttore operativo di Facebook - è riuscito ad arrivare a un accordo che prevede un grosso scambio di informazioni e un intreccio delle visibilità e dei contenuti pubblicitari tra i due siti. L’obiettivo è ovviamente quello di trarne più vantaggio economico possibile.

Pubblicità socievole - La condivisione dei brevetti è il risultato di un precedente scontro legale dal valore economico altissimo, e ora invece si sta procedendo nella direzione opposta. Niente esborso di soldi, solo collaborazioni e condivisioni di brevetti e informazioni. Una delle novità, nonostante tutto sia ancora in via di definizione, dovrebbe essere l’inserimento del bottone “mi piace” all’interno delle pagine di Yahoo.

A buon rendere - L’obiettivo sembra unire le forze contro un nemico comune: Google. Yahoo può così avvicinarsi di più al mondo dei social network, mentre Facebook a quello delle ricerche. Un accordo che, tutto sommato, sembra poter funzionare. Magari è la volta buona che varrà la pena investire su di loro a Wall Street! (sp)

Trucchi - Dove sono finiti gli "altri" messaggi di Facebook?

9 luglio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us