Comportamento

È legale portarsi a casa una valigetta piena di denaro trovata per terra?

Se trovi un oggetto smarrito cosa fai? Lo tieni o cerchi il proprietario? La legge dice che...

No. Perciò, malgrado la forte tentazione prendere e portare a casa, si dovrebbe proprio evitare. Meglio concentrarsi sulla ricompensa, piuttosto. Secondo la legge (artt. 927-931 Codice Civile), chiunque trovi una cosa “mobile” (dal denaro a un ombrello) è tenuto a restituirla al proprietario.

La procedura. Se non sa chi sia, deve consegnarla al sindaco (o a un suo rappresentante) del luogo in cui l’ha trovata, descrivendo le circostanze del ritrovamento. Il sindaco pubblica un avviso nell’albo pretorio del comune, in due domeniche successive e per tre giorni ogni volta; trascorso un anno senza che si presenti il proprietario, l’oggetto appartiene a chi l’ha trovato. Se però è reclamato dal suo proprietario, quest’ultimo ha l’obbligo – non solo morale – di pagare a chi l’ha ritrovato (però solo se quest’ultimo ne fa richiesta) una somma pari a un decimo (o un ventesimo, per valori superiori a 5,17 €) della somma o del prezzo dell’oggetto in questione. Se esso non ha valore commerciale, il premio è fissato dal giudice.

Furbetti puniti. Fare i furbi e scappare con la valigetta può... costare caro. Secondo l’articolo 647 del Codice Penale, chi si appropria indebitamente di denaro o cose smarrite da altri, è punibile – su querela del danneggiato – con la reclusione fino a un anno o con la multa da 30 a 300 euro. Se poi si conosceva il proprietario, la pena è raddoppiata: reclusione fino a due anni.

16 aprile 2016
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

In viaggio con Dante Alighieri: per scoprire il “suo” Medioevo, seguirlo sulla via dell'esilio e capire i motivi che lo spinsero a scrivere la Divina Commedia, pietra miliare della lingua e della letteratura italiana. E ancora: i segreti di Madame Claude, la maitresse più famosa di Parigi che “inventò” le ragazze squillo; nella Napoli di Gioacchino Murat, il cognato coraggioso e spavaldo di Napoleone.

ABBONATI A 29,90€

Le nostre attività lasciano un’impronta sull’ambiente, ma dobbiamo vivere in un mondo più sostenibile. Come fare? Inoltre: Voyager 2, la navicella più longeva nella storia delle missioni spaziali; come funzionano i reparti di terapia intensiva dove si curano i malati della CoViD-19; cos'è davvero il letargo per gli animali.

ABBONATI A 29,90€

Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

ABBONATI A 29,90€
Follow us