12 cose che (forse) non sai sui soldi

Come funzionano le banconote di plastica inglesi? Qual è la moneta più scambiata al mondo? Le scimmie sanno usare i soldi? Chi è il personaggio storico la cui effigie appare sul maggior numero di banconote? Che differenza c'è tra moneta virtuale e criptomoneta? 12 piccole grandi curiosità sui soldi.

reu_rtx2obsf_web816504-2465-incappuccinonazipoundsterlineaustralia13bitcoin11aung_san_suu_kyiwoerglphotoshoplicheApprofondimenti
reu_rtx2obsf_web

Impermeabili, perché di plastica: ecco le nuove banconote da 5 sterline rilasciate il 13 settembre 2016 dalla Banca d'Inghilterra. Di fabbricazione italiana (sono stampate a Casale Monferrato), grazie a materiali polimerici durano 2,5 volte di più delle vecchie 5 £: l'anno scorso, 21.835 di queste banconote hanno dovuto essere rimpiazzate perché rosicchiate da animali, finite in lavatrice o parzialmente strappate. Sono più difficili da falsificare perché includono una "finestra" trasparente, e si piegano più facilmente in tasche e portafogli senza danneggiarsi. Dovendone stampare di meno per motivi di usura, faranno anche bene all'ambiente; e a fine vita, si potranno riciclare in nuovi materiali plastici. Oltre al ritratto della Regina Elisabetta, le nuove banconote includono quello di Winston Churchill.
Non è però una novità assoluta: le prime banconote di materiale plastico sono state introdotte in Australia nel 1992 e da allora in vari Paesi tra cui Nuova Zelanda e Romania.

816504-2465-in

Questa è l'ultima banconota emessa - nel 2008 - dalla banca centrale dello Zimbabwe. Valore: 100 miliardi di dollari dello Zimbabwe. È quella con valore più alto, ma con essa non si riesce ad acquistare più di un abbonamento settimanale all'autobus.
Lo Zimbabwe sta attraversando un periodo di crisi e di iper inflazione spaventosa. I prezzi aumentano del doppio dall'oggi al domani; gli abitanti per fare la spesa escono con borse di plastica piene di monete. Per correre al riparo la banca centrale dal 15 giugno 2015 permetterà di convertire i vecchi dollari dello Zimbabwe in dollari americani. A un tasso di cambio sconvolgente: 1$ per 35 miliardi di miliardi di vecchi dollari dello Zimbabwe.

cappuccino

Nel 2005, i ricercatori dell'Università di Yale sono riusciti a dimostrare che le scimmie cappuccino (cebus capucinus), istruite a dovere, possono imparare a usare la moneta per fare degli scambi. Durante l'esperimento le scimmie hanno anche mostrato una certa disinvoltura finanziaria: alcune di loro rubavano le monete, altre le usavano per accumulare beni da rivendere e c'è stata anche una scimmia che ha usato i soldi per ottenere dei favori sessuali.

nazipound

Durante la seconda guerra mondiale, i nazisti forgiarono sterline inglesi per un valore totale di £ 134.610.810. Lo scopo? Destabilizzare l'economia britannica. Ancora oggi, le false sterline tedesche sono considerate tra le contraffazioni migliori mai realizzate, ed è quasi impossibile distinguerle da quelle vere. I soldi furono utilizzati anche dai nazisti per liberare Mussolini a Campo Imperatore.

sterline

A proposito di inglesi: il ritratto della Regina Elisabetta è apparso sulle monete di 33 diversi paesi. La prima apparizione sulla valuta canadese nel 1935, quando aveva solo 9 anni. Il monarca britannico è infatti il capo di stato da tutti i paesi che fanno parte del Commonwealth britannico.

australia

Il processo che porta a individuare i nomi delle nuove monete è complicato. Per esempio, nel 1965, quando l'Australia ha lasciato la sterlina per darsi una sua valuta nazionale, prima di scegliere la parola dollaro, sono circolati vari nomi, tra cui il Kanga, il roo (da kangaroo, canguro) e l'Emu.

13

La moneta più usata al mondo? È il dollaro. Seguono l'euro, la sterlina inglese, lo yuan cinese, e lo yen giapponese (fonte: Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication).

bitcoin11

Non tutte le monete digitali sono uguali. C'è differenza, per esempio, tra moneta virtuale e criptovaluta. La moneta virtuale è stata definita nel 2012 dalla Banca Centrale Europea "un tipo di denaro digitale non regolamentato, che viene rilasciata e di solito controllato dai suoi sviluppatori, e utilizzato e accettato tra i membri di una specifica comunità virtuale" (esempio: i dollari linden di Second Life). Una criptovaluta (esempio: Bitcoin) è invece un sottoinsieme di valute digitali che utilizza la crittografia per la sicurezza in modo che sia estremamente difficile da contraffare. Caratteristica distintiva delle criptovalute è il fatto che non vengono emesse da un'autorità centrale.

aung_san_suu_kyi

Tra le ragioni della rivolta studentesca di Rangoon (Burma) del 1988, durante la quale Aung San Suu Kyi divenne un'icona di libertà per tutto il mondo, c'era la singolare decisione del presidente Ne Win di cancellare tutte le monete che non fossero divisibili per 9, il suo numero fortunato e di stampare solo banconote da 45 e 90 Kyat: la decisione annullò il valore dei risparmi dei suoi concittadini. Le proteste durarono alcuni mesi e circa 10 mila dimostranti furono uccisi dall'esercito.

woergl

Nel 1932, la cittadina austriaca di Worgl riuscì a ridurre in modo notevole la disoccupazione mediante l'emissione di una nuova moneta, che perdeva automaticamente l'1 per cento del suo valore per ogni mese che andava inutilizzata. Le persone erano più motivate a spenderla, visto che perdeva di valore. In questo modo circolava molto più denaro, con conseguente crescita dei posti di lavoro. In tempi di crisi, molte città degli Stati Uniti adottarono sistemi simili, finché nel 1933 la Banca Centrale Austriaca e il Presidente Roosevelt dichiararono fuorilegge le nuove monete.

photoshop

Nel 2004 il Central Bank Counterfeit Deterrence Group (CBCDG) ha chiesto ad Adobe, l'azienda che produce Photoshop di rendere impossibile agli utenti di acquisire e modificare con Photoshop immagini relative a banconote americane. Provate a mettere nello scanner una banconota e questo è il messaggio che potreste ricevere<7a>

Impermeabili, perché di plastica: ecco le nuove banconote da 5 sterline rilasciate il 13 settembre 2016 dalla Banca d'Inghilterra. Di fabbricazione italiana (sono stampate a Casale Monferrato), grazie a materiali polimerici durano 2,5 volte di più delle vecchie 5 £: l'anno scorso, 21.835 di queste banconote hanno dovuto essere rimpiazzate perché rosicchiate da animali, finite in lavatrice o parzialmente strappate. Sono più difficili da falsificare perché includono una "finestra" trasparente, e si piegano più facilmente in tasche e portafogli senza danneggiarsi. Dovendone stampare di meno per motivi di usura, faranno anche bene all'ambiente; e a fine vita, si potranno riciclare in nuovi materiali plastici. Oltre al ritratto della Regina Elisabetta, le nuove banconote includono quello di Winston Churchill.
Non è però una novità assoluta: le prime banconote di materiale plastico sono state introdotte in Australia nel 1992 e da allora in vari Paesi tra cui Nuova Zelanda e Romania.