Economia

Che dolore guadagnare poco...

Quando hai mal di schiena il medico ti chiede quanto guadagni? Non stupirti: uno studio (americano) mette in luce il rapporto tra "acciacchi" e reddito! Dopo avere scoperto che pagare le tasse ci rende felici, adesso sappiamo anche che chi più guadagna meglio sta... (Andrea Porta, 5 maggio 2008)

Alzi la mano chi non ha scaricato i famigerati elenchi delle dichiarazioni dei redditi messi on line dall'Agenzia delle Entrate. Ecco, sappiate che oltre al reddito (reale o dichiarato) e all'ammontare delle tasse pagate, da quei dati è possibile ricavare un'altra informazione sensibile. Deducibile statisticamente (non dalle tasse): a dare retta a quanto rivela uno studio americano, le persone che guadagnano poco hanno statisticamente una maggiore propensione a provare sensazioni dolorose. Attenzione però, non parliamo del "male di vivere" di chi deve fare quadrare i conti tra rincari e stipendio basso: è proprio il dolore fisico quello su cui si sono concentrati Alan B. Krueger e Arthur A. Stone, i ricercatori della Princeton e della Stony Brook University che hanno sottoposto 3.982 soggetti sani a questionari sulle percezioni dolorose avvertite in periodi di 15 minuti selezionati a caso nell'arco delle 24 ore precedenti le interviste.
La salute te la controlli sul Modello Unico. Secondo i risultati dello studio, anche in condizioni di buona salute il 29% degli uomini e il 27% delle donne provano dolori di diversa natura variabili in funzione del reddito, del grado di educazione e dell'età. In particolare sembra che chi guadagna meno di 30 mila dollari l'anno (poco più di 19 mila euro) senta il doppio dei dolori di chi raggiunge i 100 mila dollari (65 mila euro). Insomma, un buon reddito ci fa sentire bene perché ci permette di vivere con meno ansia e più serenità. A una condizione, però: che paghiamo le tasse fino all'ultimo euro. Una precedente ricerca (leggi la notizia) avrebbe infatti dimostrato che pagare imposte e contributi è un toccasana per il mantenimento di una buona salute psichica.

5 maggio 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us