Economia

Apple: già finite le scorte di iPad (uno)

Esce dallo Store ufficiale della Mela.

La notizia che arriva da oltreoceano è che Apple sta finendo le scorte della prima versione di iPad, come mostra la scomparsa del modello entry level.

“I prezzi degli altri modelli hanno subito un calo sensibile”

Niente modello base - Stando ad alcune segnalazioni su blog e siti dedicati alla Mela, il “vecchio” modello di iPad da 16GB e con il solo Wi-Fi è scomparso dall'online Apple Store ufficiale, sia nell'area dei prodotti ricondizionati, che tra le liquidazioni. Non è così per il negozio italiano, dove è presente tra i prodotti ricondizionati, con prezzo di 329 euro. Jack aveva già affrontato l'argomento, prospettando che gradualmente la prima versione sarebbe stata sostiuita dalla seconda, come già avvenuto per diversi prodotti della Mela.

Prezzi da outlet - Sullo store americano compaiono, per ora, solo i modelli con 32GB e 64GB Wi-Fi, oltre che i modelli con tutte e tre le capacità e connessione 3G. Gli aficionados dei prodotti di Cupertino in America hanno subito notato che, senza il modello entry level del “vecchi” iPad, il tablet più conveniente per il portafoglio di un nuovo utente è il modello 32GB con Wi-Fi ricondizionato, che è in vendita ad un prezzo di 429 dollari nel discount della Mela.

Vale l'attesa - Quindi Apple, almeno stando alle previsioni di Jack, ci ha messo all'incirca un mese ad eseaurire parte delle scorte del primo modello del suo tablet di successo. Ma forse entra in gioco anche la popolarità che ha raggiunto iPad 2, parte importante nelle scelte degli utenti: meglio pagare qualche centinaio di euro e dollari in più, ma avere il nuovo tablet sotto ai polpastrelli. Anche se, visto l'alto numero di richieste, occorre aspettare dalle 3 a 4 settimane per averlo in mano. (gt)Niccolò Fantini

Guarda le migliori applicazioni per iPad 2

1 aprile 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us