Economia

Apple è la più ricca del reame

Supererà il colosso ExxonMobil?

L’azienda di Cupertino, miliardo dopo miliardo, continua ad aumentare il suo valore di mercato. Dopo aver superato Microsoft l’anno scorso, adesso il distacco tra le due aziende hi-tech supera i 100 miliardi di dollari. E nel mirino c’è già la super capolista ExxonMobil…

“Il prossimo obiettivo di Apple è superare il colosso petrolifero ExxonMobil”

Crescita inarrestabile - Chi conosce la vera storia di Apple, perché magari l’ha vissuta in prima persona, sa che una notizia come questa sarebbe stata considerata pura fantascienza solo una decina di anni fa (anche meno). L’azienda di Cupertino, grazie al ritorno di Steve Jobs, non solo è uscita dal baratro del fallimento ma ha iniziato a guadagnare soldi a palate tanto da superare l’anno scorso l’eterna rivale Microsoft in termini di capitalizzazione di mercato: 222 miliardi contro 219 miliardi di dollari. Uno smacco per l’azienda fondata da Bill Gates che oggi si riprova con un distacco di oltre 100 miliardi dalle “mela morsicata”: Apple batte Microsoft 330 a 228 miliardi di dollari. Un distacco maturato, ed è questo il vero record, in soli 9 mesi! E il trend positivo non accenna a diminuire nonostante la malattia di Steve Jobs.

Presto numero uno? - Microsoft a questo punto, nonostante i segni di ripresa, deve guardarsi le spalle da Google, un concorrente più che agguerrito, che sta girando la boa dei 200 di dollari di capitolazione ed è a soli 28 miliardi dalla seconda in classifica nel settore hi-tech. Apple, invece, prosegue con questo ritmo di crescita forsennato potrebbe a breve agguantare ExxonMobil, la società con la più alta capitalizzazione a livello mondiale, con una capitalizzazione di 422 miliardi di dollari, non così irraggiungibili per Apple visto l’exploit degli ultimi due anni…

I dieci giochi per pc più attesi del 2011. Guarda la gallery!

15 febbraio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us