Economia

Addio tablet HP: chi batterà Apple?

Mancano i concorrenti per l'iPad.

La toccata e fuga del TouchPad WebOS di HP dopo appena sette settimane sugli scaffali è un segnale importante che gli avversari di Apple non sono ancora riusciti a contrastare il successo dell'iPad. E adesso cosa succede?

“Google, dopo l'acquisto di Motorola, è il maggior avversario di Apple”

HP getta la spugna - Il TouchPad di HP va a raggiungere il Dell Streak 5 nel cimitero dei tablet dopo una rapida comparsa sul mercato: vendite scarse, decisamente non all'altezza delle aspettative e adesso sono in svendita negli States a 99 dollari per il modello da 16GB e a 149 dollari per quello da 32G. Anche Asus e Motorola - rispettivamente con i loro Eee Pad e Xoom - non sembrano in grado di competere con l'iPad di Apple che, secondo i dati relativi al secondo trimestre dell'anno diffusi da Strategy Analytics, detiene il 61,3 per cento del mercato dei tablet. Il concorrente più agguerrito è Android di Google con il 30,1% di share - la metà di Apple - seguito da Microsoft con il 4,6 e RIM con 3,3 per cento.

Tutti contro Apple - In un mercato che vede Apple come leader indiscusso nel panorama dei tablet, tutti gli occhi sono puntati adesso sull'acquisizione di Motorola Mobility da parte di Google che ha alzato la posta in gioco per Apple. All'orizzonte si prospetta anche l'arrivo di Android “Ice Cream Sandwich” che offrirà un unico ambiente operativo per smartphone e tablet. Microsoft, intanto, continua a lavorare su una versione di Windows 8 ad hoc per le tavolette che però non sarà pronta prima dell'autunno del 2012. Non va poi sottovalutata Amazon che lancerà nei prossimi mesi una versione tablet del suo e-reader Kindle. C'è poi sempre Sony che non si è lasciata intimorire da un mercato sempre più affollato e competitivo, e si prepara a “sganciare” i suoi due modelli il prossimo autunno. (gt)

Silvia Ponzio

22 agosto 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us