Economia

A che punto siamo con la parità di genere in Italia?

Qual è la situazione del divario tra generi nel nostro Paese? Il responso (infausto) del World Economic Forum.

Se non bastasse l'evidenza, anche il World Economic Forum ci dice che l'Italia è ancora lungi dalla parità tra uomo e donna. Nell'ultimo rapporto sul divario tra generi pubblicato a fine 2012 l'Italia si è piazzata all'ottantesimo posto su 135 paesi analizzati. Ci troviamo appena dopo Uruguay, Botswana, Perù, Cipro e subito prima di Ungheria, Grecia, Paraguay e Messico. Rispetto al 2011 le cose non sono migliorate, perché siamo scesi di ben sei posizioni, passando da un punteggio di 0,6796 a 0,6729. Tale punteggio è calcolato in un range di valutazione che va da 0 a 1, dove 0 rappresenta la disparità e 1 la parità. Un bicchiere mezzo vuoto, sostanzialmente.

[In più: perché la giornata mondiale della donna si celebra l'8 marzo?]

Pari opportunità solo in istruzione e salute
Questa valutazione prende in considerazione alcuni dati estrapolati in ambito economico, politico, educativo e relativi all'aspettativa di vita. Rispetto alla partecipazione delle donne alla vita economica l'Italia si merita il 101° posto, in base alle statistiche su disoccupazione femminile, livello dei salari, accesso ai posti di dirigenza e quantità di imprese a partecipazione femminile. Il secondo aspetto, quello politico, è valutato tenendo conto della proporzione di seggi in parlamento assegnati alle donne, della quantità di posizioni ministeriali che ricoprono, del numero di anni in cui una donna, eventualmente, è stata capo di governo. Rispetto a questo criterio saliamo al 71° posto, ma con un punteggio molto vicino allo 0. I soli dati confortanti riguardano l'istruzione e l'aspettativa di vita, ambiti in cui raggiungiamo un punteggio vicino all'1.

Ti potrebbero interessare:
Così parlava Rita Levi Montalcini alle giovani ricercatrici
Niente mestieri: siamo maschi
Le donne snelle guadagnano di più?
Il cervello mette un freno al maschilismo

7 marzo 2013 Sara Zapponi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us