Login Registrati
Facebook Twitter Google Plus
Abbonati
| |

Foto surreali di luoghi abbandonati e città fantasma

Villaggi mangiati dall'edera, binari fantasma, navi avvolte dalle mangrovie; e ancora, ex fortezze di guerra, piattaforme di lancio in disuso, ospedali inghiottiti dalla sabbia... un viaggio mozzafiato nelle più suggestive località lasciate a se stesse. 

Foto 1 di 33 Houtou Wan È un piccolo villaggio situato sull'isola di Gouqi, una delle Shengsi Islands sulla baia di Hangzhou, lungo la costa orientale della Cina. Un tempo...
Foto 2 di 33 Bodie, California (USA) Bodie è la più grande città fantasma degli Stati Uniti. Si trova in California, nella contea di Mono. Fondata nel 1859, dopo più di...
Foto 3 di 33 Bodie ha avuto una rapida ascesa e un altrettanto veloce declino. Quando nel 1877 vennero scoperte numerose e ricche miniere d'oro, i cercatori di fortuna...
Foto 4 di 33 Cimitero di aeroplani di El Mirage, California Ciò che resta della fusoliera di un Delta 727, presso il Delta Aviation Warehouse di El Mirage, un cimitero per...
Foto 5 di 33 Le fortezze di Maunsell, nell'Atlantico Furono costruite sull'estuario dei fiumi Tamigi e Mersey durante la Seconda guerra mondiale, come baluardo di difesa...
Foto 6 di 33 Cosmodromo di Bajkonur È stato la base di lancio, tra gli altri, dello Sputnik, di Jurij Gagarin e di Valentina Tereškova, ovvero il primo satellite...
Foto 7 di 33 Il cosmodromo di Bajkonur sii trova in Kazakistan e nessun civile vi ha accesso. Il fotografo Ralph Mireb (questo è il suo pseudonimo) vi si è intrufolato...
Foto 8 di 33 Launch Complex 34 - Cape Canaveral Il complesso di lancio 4 della Nasa a Cape Canaveral, fu usato per gran parte dei lanci delle missioni Apollo. Il 27 gennaio...
Foto 9 di 33 Plymouth (Isola di Montserrat) Nel 1995 il vulcano Soufrière Hills, nell'isola caraibica di Montserrat (un territorio d'oltremare del Regno Unito) iniziò ad...
Foto 10 di 33 Oradour-sur-Glane (Francia) Il 10 giugno 1944 la cittadina di Oradour-sur-Glane, nell'ovest della Francia, fu depredata dai nazisti, che massacrarono i suoi...
Foto 11 di 33 L'isola di Hashima (Giappone) L'isola è nota anche con il nome di Gunkanjima che significa "isola della nave da guerra": da lontano e dall'alto, infatti, la...
Foto 12 di 33 Dal 1890 al 1974, servì da sede estrattiva di carbone per la giapponese Mitsubishi e fu densamente popolata di operai. Ma con l'avvento del petrolio, venne...
Foto 13 di 33 Gli edifici pericolanti fecero sì che il governo giapponese ne decretasse il divieto di accesso, che è rimasto fino al 2009. Da quell'anno una parte...
Foto 14 di 33 L'isola è stata anche il set di alcune scene di Skyfall, penultimo capitolo della saga di 007: è la base segreta del cattivo di turno, Raoul Silva,...
Foto 15 di 33 Pryp'jat' (Chernobyl) Gli abitanti di Pryp'jat', in Ucraina, furono evacuati il 26 aprile 1986 in seguito al disastro nucleare di Chernobyl. Ancora oggi la...
Foto 16 di 33 Il videomaker britannico Danny Cooke ha realizzato un video per documentare ciò che resta della città a 28 anni dal disastro. Nel filmato di tre minuti, un...
Foto 17 di 33 Consonno (Italia) Consonno è un piccolo paese della Brianza noto per essere stato trasformato, alla metà del secolo scorso, nella "Las Vegas della...
Foto 18 di 33 Wonderland Amusement Park (Pechino, Cina) Il Wonderland Amusement Park doveva diventare il più grande parco divertimenti dell'Asia: invece la costruzione di...
Foto 19 di 33 New York State Pavilion (nel Queens, a New York) Costruiti per l'Expo di New York del 1964, gli edifici della New York State Pavilion non sono poi più stati...
Foto 20 di 33 Michigan Central Station a Detroit (USA) Un tempo principale stazione di Detroit, la Michigan Central Station perse progressivamente traffico di passeggeri...
Foto 21 di 33 Ancora oggi l'edificio è considerato di grande valore storico e utilizzato per riprese pubblicitarie e cinematografiche. Il maggiore pericolo per la stazione,...
Foto 22 di 33 Kolmanskop (deserto della Namibia) Un tempo ricca cittadina mineraria, famosa per l'estrazione di diamanti, iniziò a spopolarsi dopo la Prima Guerra Mondiale,...
Foto 23 di 33 Fu abbandonata del tutto nel 1954, e da allora gli edifici sono stati lentamente invasi dalla sabbia. Chi si volesse avventurare oggi tra queste affascinanti...
Foto 24 di 33 Ma poi potrebbe vedere scuole, ospedali, un teatro, un casinò, una vecchia ferrovia e una sala da ballo parzialmente inghiottite dal deserto. Nella zona sono...
Foto 25 di 33 monumento di Buzludzha (Bulgaria) Costruito sull'omonima cima dal regime comunista bulgaro, per commemorare la nascita del Partito socialdemocratico bulgaro,...
Foto 26 di 33 La SS Ayrfield in Australia È una delle navi abbandonate che giacciono nella Homebush Bay, a ovest di Sydney, Australia. Di bandiera britannica, fu costruita...
Foto 27 di 33 Nel 1972 fu ritirata e mandata nella baia che serviva da sito di demolizione delle grandi navi.Vedi anche: dove vanno a morire le navi. Oggi non rimane che lo...
Foto 28 di 33 Uyuni (Bolivia) Dalle navi fantasma al cimitero dei treni: quello che vedete si trova in Bolivia, nel deserto di sale di Uyuni, nel sud del paese. Alla fine...
Foto 29 di 33 Ma la linea ferroviaria, soggetta a continui sabotaggi, venne ben presto abbandonata e i treni utilizzati per i trasporti minerari. Intorno al 1940...
Foto 30 di 33 Kayaköy (Turchia) Fino al 1923 il villaggio di Kayaköy, nel sudovest della Turchia, fu abitato da cristiani ortodossi di lingua greca. I trattati che...
Foto 31 di 33 Caserma di Krampnitz a Potsdam, Germania, Fu utilizzata dai Nazisti come centro di addestramento per la cavalleria, prima della Seconda Guerra Mondiale. Dopo...
Foto 32 di 33 Hafodunos Hall, Llangernyw, Galles Prima residenza privata, poi scuola femminile, poi collegio, infine casa di riposo: la missione del Hafodunos Hall, un...
Foto 33 di 33 Macassar Beach Pavilion (Sudafrica) Il Macassar Beach Pavilion doveva diventare un resort paradisiaco a soli 30 minuti da Cape Town. Ma in seguito a problemi...
20 Settembre 2016 | Elisabetta Intini
Outbrain

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.