Il maltempo compromette la raccolta di miele
Il 20 maggio è la Giornata mondiale delle api, ma per le infaticabili impollinatrici c'è poco da festeggiare: il maltempo le costringe a consumare le scorte negli alveari.
Se i bombi fanno la fame, la faremo anche noi
Per questi impollinatori, disporre di un'ampia varietà di pollini garantisce lo sviluppo delle larve. Se il menu si riduce le larve soffrono, e anche le nostre coltivazioni.
Faccia a faccia con le api
Preparatevi a sfogliare la più completa e straordinaria raccolta di macro di api mai condivisa sul web: le spettacolari foto di insetti dell'U.S. Geological Survey.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Così l'uomo cancella la cultura degli scimpanzé
Tradizioni e ricchezza di comportamenti diminuiscono drasticamente, negli habitat contaminati dalla nostra presenza. Così il cugino dei sapiens perde il sapere tramandato da una generazione all'altra.
In bicicletta attraverso l'Alaska
È al traguardo l'impresa di Omar Di Felice, l'atleta romano che, dopo la traversata dell'Artico canadese (nel 2018), ha replicato in Alaska.
Fukushima, 8 anni dopo: a che punto siamo?
La bonifica procede con lentezza: tra ritardi e imprevisti, si registra il successo di un piccolo test sulla rimozione del materiale fuso, ma l'emergenza è sulla decontaminazione dell'acqua.
Un raro pesce luna, molto distante da casa
Il colosso ritrovato su una spiaggia californiana appartiene a una specie (Mola tecta) conosciuta da poco tempo e osservata finora soltanto nell'emisfero australe. Che ci faceva a 6800 km da casa?
Le api al tempo del riscaldamento globale
Non basta la minaccia ormai comprovata dei pesticidi: i cambiamenti climatici impattano sulla salute dei principali impollinatori su molti livelli, e se immaginiamo un futuro con ancora cibo sulla tavola, dovrebbe importarci.
Il destino infelice dei palloncini
Molti uccelli marini muoiono di fame con lo stomaco pieno. Non è cibo: è plastica colorata galleggiante, che gli uccelli scambiano per calamari.
Oceani più caldi e più spopolati
Si alza la temperatura dei mari, si abbassa la quantità di pesci che è possibile catturare senza danneggiare irreversibilmente le riserve: uno studio sull'impatto del global warming sulla pesca mondiale.
Poche specie nel piatto, e a rischio estinzione
Secondo la FAO, la produzione mondiale di cibo si basa su appena una manciata, delle migliaia di varietà di piante e animali commestibili: un dato che ci rende ancora più vulnerabili alle sfide climatiche.