Il mondo senza le api
Lo spopolamento degli alveari, l'ecatombe degli impollinatori... Quali ricadute avrebbe la scomparsa di questi animali sulla nostra alimentazione?
La Giornata mondiale della biodiversità 2019
Il 22 maggio si celebra la ricchezza di viventi e di ecosistemi sul Pianeta. Quest'anno, l'accento è posto sul rapporto inscindibile tra la tutela delle specie e la possibilità, per l'uomo, di vivere in salute.
La webcam sul nido
Altro che Grande Fratello: possiamo guardare la vita di famiglia degli uccelli grazie alle webcam. In diretta dai nidi di due rapaci: il falco pescatore e l'aquila di mare testabianca.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Le emissioni globali di CO2 di nuovo in crescita
Dopo tre anni di stallo, tornano a salire i livelli di anidride carbonica legati alle attività umane: con questi dati è sempre più distante l'obiettivo di restare sotto i + 2°C dall'era pre-industriale.
Piume come filo interdentale: l'igiene dei macachi
Le scimmie di un arcipelago dell'Oceano Indiano ricorrono a vari strumenti per liberarsi dei residui di cibo, che si procurano con utensili, e tecniche, davvero ingegnosi.
Respirare a Nuova Delhi è come fumare 45 sigarette
L'inquinamento atmosferico nella popolosa città ha raggiunto livelli che sforano persino i limiti di misurazione degli strumenti: una "camera a gas" con effetti deleteri sulla salute.
Politica e clima: una battaglia che si può vincere
Si può vincere la battaglia contro i cambiamenti climatici? Secondo gli esperti di Focus riuniti a Caserta sì: le tecnologie e gli strumenti ci sono. Ma occorre fare pressione sul mondo politico ed economico.
Cleptopredazione: il pasto col ripieno
Preda mangia preda e viene mangiata... Questa è la cleptopredazione, parola appena coniata per descrivere l'abitudine di cibarsi di una preda che ha da poco finito di mangiare.
Agricoltura: perché va riorganizzata
La pianificazione delle colture a livello globale permetterebbe di sfamare 825 milioni di persone in più, consumando meno acqua e carburanti.
Le lagune delle isole Marshall ancora radioattive
Gli effetti dei test nucleari nel Pacifico negli anni '40 e '50 sono ancora visibili nei sedimenti oceanici e nell'acqua di falda: ecco quanto a lungo si trascinano i danni dell'atomica.
Si sciolgono i ghiacci, la Nasa recluta i narvali
Gli unicorni del mare arruolati in Groenlandia per effettuare misurazioni dove l'uomo non può arrivare: così si studieranno le correnti marine profonde.