La Terra a nostra immagine
Anthropocene a Bologna: una mostra segue le tracce ormai indelebili del nostro passaggio sulla Terra, tanto profonde da caratterizzare un'era geologica.
Nel 2050 saremo 10 miliardi
World Population Prospects, il nuovo rapporto dell'ONU sulla crescita della popolazione mondiale e sugli scenari economici e sociali alla base dello studio.
Groenlandia: i cani da slitta corrono sull'acqua
Una foto virale postata da un ricercatore documenta il rapido scioglimento dei ghiacci artici, dopo giorni di temperature insolitamente alte: la stagione di fusione è iniziata con un mese di anticipo.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Il baby gorilla e il suo soccorritore
La vicenda dietro allo scatto che ha vinto il premio della giuria popolare nel prestigioso concorso di fotografia naturalistica: una doppia storia di salvezza.
L'aumento del livello del mare sta accelerando
L'innalzamento progressivo degli oceani non procede in modo costante, ma avrebbe "preso la rincorsa" per la crescente fusione dei ghiacci in Groenlandia e Antartide. Lo confermano 25 anni di rilevazioni satellitari.
Come nasce un polpo
Il magico momento della schiusa e le prime bracciate del cefalopode, che da subito cambia colore: l'evento filmato in un acquario statunitense sta facendo il giro del web.
Perché non dobbiamo buttare i cotton fioc nel wc?
Innanzitutto perché finiscono nei nostri mari. E quindi...
Nelle mantidi un nuovo tipo di visione 3D
La loro capacità di percepire la profondità spaziale persiste anche se le immagini recepite dagli occhi sono completamente discordanti: se c'è un dettaglio in movimento, lo individuano subito.
300 milioni di anni fa: una spinta all'evoluzione
Alla fine del Carbonifero una periodo di aridità diede un altro corso all'evoluzione delle piante e degli animali, favorendo rettili e mammiferi.
Non mangiare il coleottero bombardiere!
L'insetto tenta una fuga disperata dalla pancia dei rospi espellendo un fluido tossico e rovente, che induce i predatori a vomitare. 
Il gambero che si clona e conquista il mondo
In una ventina d'anni l'unico crostaceo capace di riproduzione asessuata si è diffuso in ogni tipo di ambiente acquatico, in cui è divenuto una specie invasiva. Ora è un modello per gli studi sul cancro.