Inquinanti: i limiti europei non sono rispettati
In Europa le emissioni legate anche all'agricoltura e all'allevamento aumentano di anno in anno.
Fotografia naturalistica: Asferico 2019
Le fotografie premiate all'edizione 2019 del concorso Asferico, organizzato dall'Afni, l'Associazione dei fotografi naturalisti italiani.
I coccodrilli erbivori di 250 milioni di anni fa
Alcuni parenti dei rettili che conosciamo oggi hanno più volte provato, in passato, ad avere una dieta diversa, senza successo, dal punto di vista dell'evoluzione.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Un capolavoro di pianeta
Colori, forme e fantasia degni del pittore più ispirato: una selezione delle foto più "artistiche" della superficie terrestre scattate dai satelliti del programma Landsat.
Se l'aria è elettrica, i ragni spiccano il volo
Il ballooning, cioè la capacità di spostarsi nell'aria trainati dalla tela, non ha necessariamente bisogno di vento: può essere alimentato anche dalle naturali forze elettrostatiche terrestri.
Inquinamento da metano: le vere cifre
Il metano è uno dei gas serra più potenti e nocivi: un recente studio ha fatto i conti di quanto se ne perde durante i processi estrattivi e quanto costa in termini di impatto ambientale.
I delfini possono provare il lutto?
Un nuovo studio sul senso degli animali per la morte, in questo caso sui delfini, registra comportamenti ambigui: difficile dire se questi animali comprendono la perdita o se si tratta di reazioni di altro tipo.
Bombi di città
Le colonie che abitano nei pressi dell'uomo sono più sane e numerose, hanno più cibo e meno infestanti: se la passano meglio che nelle zone agricole.
-98 °C in Antartide
Un record del Generale Inverno nell'emisfero australe: -98 °C registrati in Antartide.
I cosmetici uccidono le scimmie
Dalla cosmesi all'alimentazione, l'olio di palma è come il prezzemolo, va dappertutto, e nonostante l'impatto negativo delle coltivazioni di palma su ambiente e animali, non si trovano alternative.
La Terra dei fiumi
L'estensione globale di fiumi e torrenti è di molto superiore a quanto finora stimato, un dato importante per rivalutare lo scambio chimico tra superficie e atmosfera.