Fotografia naturalistica: Asferico 2019
Le fotografie premiate all'edizione 2019 del concorso Asferico, organizzato dall'Afni, l'Associazione dei fotografi naturalisti italiani.
Le alghe sequestra-carbonio
Le macroalghe sono attori importanti e finora sottovalutati nel ciclo del carbonio: lo sequestrano dalla CO2 e lo trasformano in biomassa nelle profondità oceaniche.
Le piogge e i cambiamenti climatici
Per ogni grado in più nella temperatura media globale dell'atmosfera, le precipitazioni aumentano del 2 per cento, ma non in modo uniforme.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

L'equazione per capire le piante
Sviluppato un modello matematico capace di descrivere correttamente la risposta delle piante agli stimoli esterni.
Le piante con fiori sono più antiche del previsto
Un fossile ritrovato in Cina suggerisce che le angiosperme fossero già presenti sulla Terra 174 milioni di anni fa, all'inizio del Giurassico e ben prima di quanto si ipotizzava.
L'acqua, un bene da proteggere
Una giornata dedicata all'acqua come bene fondamentale dell'uomo per ricordarci di evitare gli sprechi e di custodirla per le generazioni future. Ecco come si comporta Ferrarelle.
Alieni in Antartide
Può un moscerino minacciare un intero ecosistema? Sì, se arriva da lontano, è un assiduo decompositore di suolo ed è privo di predatori naturali.
Great Blue Hole: che cosa c'è, sotto?
Una spedizione guidata dal figlio di Jacques Cousteau si prepara a esplorare la dolina carsica subacquea al largo del Belize, per studiare la sua struttura e analizzarne le acque.
In Canada: un'immensa caverna inesplorata
​Il sogno di ogni speleologo è emerso dalle nevi della British Columbia: soltanto l'ingresso è ampio più di 100 metri. Si pensa che nessuno si sia mai addentrato nella grotta, di cui non si vede il fondo.
Wildlife Photographer of the Year: si vota
Una selezione delle immagini che si contendono il "voto popolare" al prestigioso concorso fotografico del Natural History Museum di Londra.
La città delle termiti che si vede dello Spazio
Oltre 200 milioni di cumuli di terra: sono il risultato del millenario lavoro di costruzione di questi insetti sociali, ora scoperto grazie a Google Earth.