Il riscatto dei ricci
In alcune zone costiere ricoperte da foreste di alghe, i ricci di mare contribuiscono al benessere generale dell'ecosistema macinando i detriti delle alghe prima che soffochino il fondale.
Addio alle banane?
Preoccupa l'arrivo in Sud America di un fungo letale per i banani: a rischio c'è l'intera produzione mondiale di banane.
Caldo precoce: i fiori danno buca agli insetti
Gli anticipi di primavera fanno sbocciare i fiori di una specie botanica giapponese prima che i bombi possano emergere dal terreno: questo incontro mancato compromette l'impollinazione.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Niente fossili per il futuro
Vi siete mai fermati a riflettere su come un organismo vivente può diventare un fossile? Quali "fossili moderni" troveremo tra un migliaio di anni? Ben pochi, pare.
Cerchi delle fate anche in Australia
Come in Namibia, le piante si organizzano in comunità circolari per sfruttare al meglio le risorse.
5 milioni di semi ibernati pronti a risuscitare
Una macchina del tempo capace di arrestare per 50 anni l'evoluzione di una pianta permetterà di capire quanto siano irreversibili i cambiamenti che imponiamo alla flora.
Il concerto assordante nella Fossa delle Marianne
Non si può avere un po' di silenzio nemmeno nelle profondità degli abissi: una cacofonia di suoni di provenienza umana e naturale registrata a 11 km di profondità.
La peggiore siccità da 900 anni
Dati satellitari, testi storici e analisi degli anelli degli alberi dimostrano che la siccità iniziata nel 1998 nei Paesi del Mediterraneo orientale è la peggiore mai documentata.
Foreste virtuali contro il global warming
La foresta software simula la crescita degli alberi: uno strumento per pesare alcuni effetti dei cambiamenti climatici.
Le 15 foto più belle dello Smithsonian
Paesaggi mozzafiato, enigmatici ritratti, animali indaffarati e le immagini-cartolina che tutti vorremmo scattare: le finaliste del prestigioso concorso americano.
Una fotografia del Giurassico
In Patagonia scoperta un'area dove sono rimasti "impressi" la vegetazione e gli animali che vivevano lì 150 milioni di anni fa, come se fossero stati fossilizzati in un solo giorno.